Fumetto d'Autore ISSN: 2037-6650
Dal 2008 il Magazine della Nona Arte e dintorni - Vers. 3.0 - Direttore: Alessandro Bottero
A+ A A-

L'editoriale - Edizioni BD centra l’obiettivo con i fumetti Archie Comics

bddi Alessandro Bottero. Tempo fa parlavamo del rinnovamento dei fumetti Archie Comics, suggerendo che in quelle serie, tipicamente snobbate dalla critica, si potessero affrontare temi e argomenti molto più adulti e interessanti della pletora di fuffa multidimensionale/reboot/"cambio tutto e faccio casino per far vedere come sono figo" che sono diventati i fumetti di super eroi. Nei fumetti della Archie Comics si parlava di social, di dipendenza dalla tecnologia, di accettazione del diverso e di matrimoni gay, il tutto inserito in fumetti di vita quotidiana, senza tortuose elucubrazioni Vertighesche. Bene, il percorso di rinnovamento è andato avanti e ha portato a una rifondazione a livello grafico e narrativo di tutto l’Archie-verso, con risultati a dir poco eccellenti. La serie Afterlife with Archie, ossia la versione zombie dei fumetti di Archie e amici, con una Riverdale messa a ferro e fuoco dagli Zombi, e un clima generale mutato più dai grandi capolavori di Romero che dalla più recente versione di Kirkman, è un capolavoro. E il giudizio è rafforzato dal fatto che Aquirre-Sacasa, sceneggiatore della serie non si è limitato a mixare zombie & Archie per un mordi e fuggi da prendi i soldi e scapa, ma ha costruito una storia che attinge profondamente dall’immaginario Lovecraftiano e horror a tutto campo. Il primo volume pubblicato dalle edizioni BD raccoglie i numeri 01- 05 della serie (ferma al numero 10 negli USA) ed è assolutamente da leggere. Assieme a questo gioiello in occasione di Lucca Comics 2016 le Edizioni BD hanno presentato altri tre volumi dedicati all’Archie-Verso, ossia Le Terrificanti Avventure di Sabrina la strega adolescente, altra chicca horror che non ti aspetti e che ti lascia più che soddisfatto e due volumi che raccolgono i primi numeri delle serie più normali dedicate ai personaggi principali, ossia Archie (il perno attorno a cui ruota tutto l’Archie-Verso) e Jughead (il suo miglior amico).

Archie per anni è stata considerata una serie a fumetti del tutto scema, una tipica americanata che presentava storie inconcludenti dedicate ad un gruppo d i ragazzi che vanno al liceo di Riverdale – Archie i suoi amici – cittadina immaginaria, simbolo della provincia americana. Certo, la critica avrebbe dovuto capire che è molto più difficile scrivere storie umoristiche che facciano divertire, piuttosto di pipponi pseudo adolescenziali con riflessioni pessimiste sul mondo e sull’amore, ma si sa…. la fascinazione dei critici verso chi usa parole con più di tre sillabe è proverbiale e quindi basta che un autore di fumetti butti in mezzo al testo termini leggermente più raffinati o polisillabici per far gridare al nuovo genio letterario del millennio. Rende un servizio migliore all’umanità chi realizza una storia divertente ben costruita di chi sbrodola pagine e pagine di deliri pseudo scientifici.

Ma torniamo a noi. I fumetti di Archie sono sempre stati considerati da editori e critici come - diciamolo pure – merdine per bambini scemi. E quindi snobbati alla grande, senza rendersi conto che autori del calibro di John Byrne o Gene Colan hanno realizzato storie assolutamente deliziose, per non parlare poi di Dan DeCarlo, un maestro del comics USA.

Sia quel che sia Archie era ignorato. Poi è successo che più o meno dal 2010 la casa editrice ha intrapreso un’opera di rimodellamento lenta, profonda e incisiva, culminata nel restyling totale di questi ultimi anni. Ovviamente il pregiudizio verso i fumetti della Archie perdurava e siti, blog, forum non ne parlavano. Fortunatamente ogni tanto tra le case editrici italiana accade di trovare delle teste pensanti capaci di andare al di là dei soliti nomi Marvel o DC Comics. Le Edizioni BD ha colto al volo l’occasione e ha deciso di dare una possibilità a questo nuovo esperimento proveniente dagli USA. In un certo senso è la stessa cosa che sta facendo la Star Comics con la Valiant, ossia tentare di captare le novità slegate dal duopolio Marvel/DC Comics, e proporle ai lettori italiani.

Non so se le Edizioni BD ci riusciranno, non so se questo tentativo proseguirà oltre i primi volumi pubblicati. Ovviamente lo spero e me lo auguro, quanto meno perché così così si potranno leggere gli altri numeri di Afterlife with Archie che - credetemi – sono eccezionali ma tutto è legato, come sempre, alle vendite.

Spesso leggo e sento lettori lamentarsi del fatto che non ci sono più bei fumetti da leggere, che ormai Marvel e DC Comics sono incomprensibili, che manca la varietà, che i supereroi sono ormai estenuati.

Forse sono tutte cose vere (io adoro sempre e comunque i super eroi, ma non sono certo un lettore tipico) o forse no. Comunque sia quel che sia se ci sono editori che provano a proporre cose diverse – cose diverse e BELLE - e poi se le devono dare sui denti perché i lettori non le comprano, allora di chi è la colpa se non c’è varietà nell’offerta? Di chi propone o di chi si lamenta ma poi resta appiccicato a quello di cui si lamenta?

Magazine

Sulle orme di Magnus: intervista a Gabriele Bernabei (saggista e promotore del Magnus Day)

04-10-2017 Hits:790 Autori e Anteprime Redazione

  di Giorgio Borroni. Nell’era di internet l’esperienza del fumetto si può vivere in tanti modi, non c’è che l’imbarazzo della scelta. Uno può essere un semplice lettore, un collezionista che con un semplice click può procurarsi più facilmente di una volta ciò che cerca, il professionista della tavola disegnata o sceneggiata...

Leggi tutto

Intervista ad Alessio Riolo, organizzatore di Palermo Comicon

21-09-2017 Hits:1069 Reportage Redazione

  Di Alessandro Bottero Palermo Comicon è arrivato alla terza edizione, e quest’anno si presenta particolarmente interessante. Prima di immergerci nella kermesse ecco quattro chiacchiere con il direttore/organizzatore/imperatore Alessio Riolo, che insiste & persiste nel promuovere il fumetto nell’antica terra di Trinacria.  Tra un’arancina e una cassata ecco la saggezza delle sue...

Leggi tutto

Analogie kafkiane tra Egon Schiele e Angelo Stano

12-09-2017 Hits:1353 Critica d'Autore Redazione

    Le atmosfere gotiche nell’opprimente angoscia di un comune tratto artistico di Roberto Scaglione   Forse non aveva tanto torto Hugo Pratt a definire il fumetto quale “letteratura disegnata”, con un chiaro omaggio autoreferenziale alle proprie indelebili opere ed in particolare alla più rilevante, quel Corto Maltese che lo rese celebre come uno dei...

Leggi tutto

Monolith - il film: Recensione e Analisi

21-08-2017 Hits:2477 Critica d'Autore Lorenzo Barruscotto

di Lorenzo Barruscotto (contiene – forse - spoiler) Il nostro Lorenzo Barruscotto, titolare della seguitissima rubrica Osservatorio Tex, recensisce Monolith, il film coprodotto da Sky che vede l'esordio alla produzione cinematografica di Sergio Bonelli Editore.Il fim, distribuito in 200 sale, dal 12 agosto, giorno della prima, al 20 agosto ha incassato 265.808...

Leggi tutto

Masters of the Universe: storia di un cult - Parte #04

07-08-2017 Hits:2322 Off Topic Davide Mosciaro

di Davide Mosciaro (QUI trovate le altre puntate) Tanto fu il successo da parte dei MOTU - che ricordiamolo sempre, è l’acronimo di Masters of the Universe -, che addirittura vennero suddivise in  ben 4 schiere di guerrieri. Una votata al bene, le altre tre votate al male: gli eroi di Eternia;...

Leggi tutto

Intervista ad Andrea Manfredini, nuovo Direttore Editoriale di Cagliostro E-Press

01-08-2017 Hits:2662 Autori e Anteprime Redazione

Di Giorgio Borroni Di recente alla Cagliostro E-Press c’è stato un cambio di ruoli nella direzione editoriale e la patata bollente è passata ad Andrea Manfredini, già creatore del super eroe sopra le righe Lo Scarafaggio e al timone della serie fantascientifica "Incrociatore Stellare E. Salgari".Oggi abbiamo il piacere di torchiare...

Leggi tutto

Masters of the Universe: storia di un cult - Parte #03

26-07-2017 Hits:2671 Off Topic Davide Mosciaro

di Davide Mosciaro (QUI trovate le altre puntate) Il cartone animato di He-Man è composto da due serie di 65 episodi ciascuna (per un totale di 130 episodi e ne era prevista pure una terza serie, che però non fece in tempo mai a vedere la luce in quanto i giocattoli non...

Leggi tutto