Fumetto d'Autore ISSN: 2037-6650
Dal 2008 il Magazine della Nona Arte e dintorni - Vers. 3.0 - Direttore: Alessandro Bottero
A+ A A-

L'Editoriale. Chiamare il bluff

cartedi Alessandro Bottero. Vi ricordate di Mex? Quel fumetto fantastico pubblicato su Terra-1509, dove il sito più famoso ed amato da tutto il mondo del fumetto, FUMETTO D’AMORE, ogni tanto diffonde i dati di vendita di Mex e dei suoi colleghi? Ne abbiamo parlato qualche mese fa e le reazioni sono state molto calorose e gentili.

Oggi, in questa seconda parte del discorso dedicato agli INFLUENCER torniamo su Terra 1509 per capire come fanno lì a difendersi dagli INFLUENCER quando i suddetti la fanno fuori dal vasino.

Se ricordate la casa editrice di Mex pubblica anche altre collane. Una delle più famose e vendute è BAEZ CAT, serie che ha come protagonista una “Indagatrice dell’Incubo”, ossia una ispettrice sanitaria che certifica la pulizia delle cucine e degli impianti igienici in una grande città dell’Europa settentrionale, potremmo dire Hull, citata nel famoso disco degli Housemartins, e raffigurata con le fattezze di Gwyneth Paltrow.

Baez Cat vende abbastanza. Molto meno di Mex e oltretutto è in calo progressivo, ma più o meno regge a circa 86.000 copie vendute. Qualche anno fa alla cura editoriale di Baez Cat è arrivato un nuovo curatore, che si è trovato a gestire i rapporti con i vecchi collaboratori, alcuni dei quali su Baez Cat da oltre trent’anni.

In particolare uno, Konrad King, si è trovato in rotta di collisione con il nuovo curatore, che gli ha detto molto chiaramente che era vecchio e che non c’era più spazio per lui sul nuovo corso di Baez Cat. A questo punto Konrad King ha espresso all’editore di Mex i problemi. L’editore ha chiamato il curatore e ha detto “Scusa, che succede?”. Il curatore, noto INFLUENCER di Terra 1509 ha detto “O lui o io!”. E la risposta è stata “Lui, grazie. Ciao”.

A questo punto succede – e ci avviciniamo l momento del chiamare il bluff – che il curatore spiazzato ma non domo salga sulla macchina con Pulinha Shaved, autrice di Baez Cat e corrano sulla macchina a alcool (Su Terra 1509 le macchine vanno tutte ad alcool) diretti alla casa del creatore di Baez Cat, che da anni si è ritirato e non scrive più le storie della sua personaggia. L’autore, che potremmo chiamare Raphael Klavius, che ha un rapporto molto intimo col curatore, chiama l’editore di Mex e dice “Dovete riprendere il curatore su Baez Cat, altrimenti io – autore di Baez Cat – prendo Baez Cat e lo porto da un altro editore!”, istigato in questo dal curatore che gli aveva detto che si poteva fare.

Ed ecco il punto.

L’editore di Mex invece di dire “Caro autore che prendi decine di migliaia di Talleri )la moneta ufficiale di Terra 1509) ogni mese grazie alle royalties dei fumetti da noi prodotti e da noi venduti, unica casa editrice in questo paese di Terra 1509 che vendiamo così tanto, fai pure. Prendi Baez Cat e cerca pure se c’è un altro editore che potrebbe realizzare tante serie a fumetti legate a Baez Cat come facciamo noi e soprattutto che ti potrebbe dare così tanti talleri al mese quanti te ne diamo noi”, invece di dire questo e quindi CHIAMARE IL BLUFF si – scusate il francesismo – caca in mano e richiama il curatore che in precedenza aveva invece mandato via, oltretutto facendo fare la figura del pirla a Konrad King a cui, visto che l’editore di Mex è buono, promette un contentino magari sotto forma di qualche progetto da fargli fare anche se vende pochissimo pur di dargli lavoro

Il punto, se avete capito bene piccoli lettori, è che l’autore aveva sparato un bluff. E l’editore doveva chiamarlo dicendo “Vuoi andare altrove? FALLO”.

Così l’autore (e il curatore dietro che lo spingeva) avrebbero toccato con mano che nessun altro editore avrebbe avuto la struttura redazionale, le tariffe, e le vendite che l’editore di Mex può ancora garantire per Baez Cat . Non l’avrebbe avuto la Sandwich Comics, la Etoile, la Bau Bau, la Aurum, la Worldgold

Chiamando il bluff la presa dell’INFLUENCER sull’autore si sarebbe dissolta, e si sarebbe dimostrato una volta per tutte che a parlare sono tutti bravi ma la realtà è un’altra cosa.

Ora è ovvio che se nessuno chiama i miei bluff io faccio benissimo a metterli sul tavolo.

Di chi è la colpa se uno perde al tavolo da gioco? Di chi tira il bluff o di chi casca?

Mex nei bluff non ci sarebbe mai cascato. Il suo editore – pare - sì.

Magazine

Masters of the Universe: storia di un cult - Parte #04

07-08-2017 Hits:458 Off Topic Davide Mosciaro

di Davide Mosciaro (QUI trovate le altre puntate) Tanto fu il successo da parte dei MOTU - che ricordiamolo sempre, è l’acronimo di Masters of the Universe -, che addirittura vennero suddivise in  ben 4 schiere di guerrieri. Una votata al bene, le altre tre votate al male: gli eroi di Eternia;...

Leggi tutto

Intervista ad Andrea Manfredini, nuovo Direttore Editoriale di Cagliostro E-Press

01-08-2017 Hits:776 Autori e Anteprime Redazione

Di Giorgio Borroni Di recente alla Cagliostro E-Press c’è stato un cambio di ruoli nella direzione editoriale e la patata bollente è passata ad Andrea Manfredini, già creatore del super eroe sopra le righe Lo Scarafaggio e al timone della serie fantascientifica "Incrociatore Stellare E. Salgari".Oggi abbiamo il piacere di torchiare...

Leggi tutto

Masters of the Universe: storia di un cult - Parte #03

26-07-2017 Hits:843 Off Topic Davide Mosciaro

di Davide Mosciaro (QUI trovate le altre puntate) Il cartone animato di He-Man è composto da due serie di 65 episodi ciascuna (per un totale di 130 episodi e ne era prevista pure una terza serie, che però non fece in tempo mai a vedere la luce in quanto i giocattoli non...

Leggi tutto

Gravetown 10th. Intervista a Paolo Zeccardo

25-07-2017 Hits:883 Autori e Anteprime Redazione

Di Giorgio Borroni Vi ricordate “Kickboxer”? Già, il film che lanciò Jean Claude Van Damme e che hanno di recente rifatto (male) con più budget e meno idee? Ecco, io quando da piccolo lo vidi al cinema ne rimasi estasiato: un tizio occidentale andava in Tailandia e faceva nero Tong Po, il...

Leggi tutto

Masters of the Universe: storia di un cult - Parte #02

11-07-2017 Hits:1274 Off Topic Super User

di Davide Mosciaro (QUI trovate le altre puntate) La dirigenza della Filmation era composta da tre persone: la coppia Lou Scheimer e Norm Prescott (adesso entrambi defunti), e il direttore artistico Hal Sutherland. Nel 1981 uscì BLACKSTAR (un cartone di genere fantasy), composto da 13 puntate, che però si rivelò un fiasco...

Leggi tutto

Masters of the Universe: storia di un cult - Parte #01

04-07-2017 Hits:1717 Off Topic Davide Mosciaro

di Davide Mosciaro (QUI trovate le altre puntate) Se esiste un’icona mondiale, per quanto riguarda la sezione giocattoli e cartoni, che hanno trasformato una semplice moda in un vero a proprio ‘dogma’, He-man and The Masters of the Universe rappresenta, almeno al pari dei Transformers, uno dei pilastri di maggior successo degli...

Leggi tutto

Intervista a Gino Udina

23-06-2017 Hits:2079 Autori e Anteprime Redazione

    Di Giorgio Borroni Dare un’occhiata agli scaffali dei fumetti in edicola negli anni ’90 era davvero un’esperienza. Usciva di tutto e di più: si andava dai cloni dei personaggi bonelliani più in voga, si passava ad antologici che contenevano delle vere perle o nefandezze grafiche e si finiva con albi dal...

Leggi tutto