Fumetto d'Autore ISSN: 2037-6650
Dal 2008 il Magazine della Nona Arte e dintorni - Vers. 3.0 - Direttore: Alessandro Bottero
A+ A A-

I Puffi, gli gnometti blu che sconvolsero la semiologia

di Giuseppe Pollicelli*

Una bella notizia per gli appassionati di fumetti di tutte le età. La casa editrice RW ha messo in cantiere, per la prima volta in Italia, l’edizione integrale delle storie dei Puffi, i piccoli esseri di colore azzurro che da decenni sono entrati di prepotenza nell’immaginario collettivo occidentale. L’uscita d’esordio di quest’importante iniziativa editoriale, che a breve vedrà la luce anche in Francia e in Belgio per i tipi della Dupuis (coproduttrice del progetto), sarà nelle librerie a giorni e - arricchita da un apparato redazionale di quasi 70 pagine - proporrà gli episodi iniziali della saga seguendo non l’ordine di pubblicazione su rivista bensì quello con cui, in un secondo momento, le varie avventure sono state raccolte in volume Oltralpe: I Puffi. L’integrale vol. 1 (pp. 288, euro 29,95). Ideati nel 1958 dal belga Peyo, al secolo Pierre Culliford (1928-1992), che li inserì all’interno di Johan et Pirlouit, una serie di genere fanta-medioevale da lui stesso creata per il periodico francese “Le Journal de Spirou”, i Puffi si chiamano in originale Schtroumpfs e pochi sanno che a ribattezzarli in italiano nel modo mirabile che tutti conosciamo fu nel 1964 una redattrice del “Corriere dei Piccoli”, José Pellegrini, la quale, assieme all’allora direttore del settimanale, Carlo Triberti, si occupò per prima di tradure le storie di Peyo, decisamente più belle, avvincenti e mature di quanto non siano i successivi disegni animati per la tv prodotti negli Usa - peraltro con ottimi riscontri di pubblico in tutto il mondo - da Hanna & Barbera. Un altro particolare poco noto è che Peyo, autore geniale e disegnatore sopraffino, è tuttavia fortemente debitore, nell’elaborazione dell’universo puffo, nei confronti del collega sceneggiatore Yvan Delporte, cui tra le altre cose spetta il merito di avere creato il principale antagonista dei Puffi, il mago Gargamella, e di avere stabilito che gli gnometti si nutrano di salsapariglia. L’elemento più straordinario - che questo primo tomo dell’edizione integrale consente di apprezzare appieno - della saga puffa è però rappresentato dalla lingua degli ometti blu, quel raffinatissimo idioma che si fonda sulla declinazione e la coniugazione di un’unica parola: «puffo». Come ha scritto Umberto Eco in un memorabile saggio risalente al 1979, le storie dei Puffi hanno una grande rilevanza semiotica poiché si tratta di un formidabile esempio di «meditazione pratica sul funzionamento contestuale del linguaggio».

mega 192 85

*Articolo originariamente apparso su “Libero” dell’1 settembre 2013. Per gentile concessione dell'autore.

Magazine

INTERVISTA ESCLUSIVA CON MORENO BURATTINI su "Zagor - Darkwood Novels"

26-07-2020 Hits:1384 Critica d'Autore Lorenzo Barruscotto

   Ritratto ad opera di Lorenzo Barruscotto, autografato dallo stesso Burattini.     Buongiorno e grazie per il suo tempo. Facciamo quattro chiacchiere sulla nuova miniserie di Zagor “Darkwood Novels”.   - Nel primo volume viene presentata ai lettori questa nuova iniziativa editoriale targata Spirito con la Scure anche con dotte citazioni e riferimenti ai Dime Novels...

Leggi tutto

L'Intervista - Kirby Academy, a Cassino un punto di riferimento unico per chi vuole fare fumetti

17-01-2020 Hits:857 Autori e Anteprime Super User

A cura della redazione L'Associazione Culturale Cagliostro E-Press, ha 15 anni alle spalle di meritoria attività di scountng di nuovi talenti e diffusione del media fumetto sul territorio nazionale: la storia dell'Associazione, sempre presente alle principali fiere di settore, racconta di più di 150 volumi pubblicati in questi tre lustri e...

Leggi tutto

Saggio e analisi di "TESLA AND THE SECRET LODGE"

17-12-2019 Hits:2786 Critica d'Autore Lorenzo Barruscotto

 La cover variant (a sinistra) e quella ufficiale (a destra)   Ucronia. Cosa significa questa parola? Con tale termine viene indicato un genere di narrativa fantastica basato sulla premessa che la storia del mondo abbia seguito un corso alternativo a quello reale. Deriva dal greco e significa letteralmente “nessun tempo”, analogamente a come...

Leggi tutto

Intervista con OSKAR su ZAGOR

17-12-2019 Hits:2860 Critica d'Autore Lorenzo Barruscotto

    Facciamo quattro chiacchiere in merito al volume “L'eroe di Darkwood”, il sesto e conclusivo della mini serie “Zagor – Le Origini” che ha visto Oskar, nome d'arte di Oscar Scalco, classe 1971, disegnatore con all'attivo numerosi traguardi prestigiosi, impegnato ai disegni sui testi di Moreno Burattini. Le sue due opere che vedrete di seguito sono presenti...

Leggi tutto

Moleskine 125 » Quella falsa differenza tra Fumetto e Graphic Novel

30-08-2019 Hits:2608 Moleskine Conte di Cagliostro

Sottotitolo: Artibani e Recchioni avanti, dietro tutti quanti (Plazzi compreso) per piacere di Topolino. di Conte di Cagliostro Houston il fumettomondo ha un problema. Ci sono dei pazzi che vanno in giro spacciandosi per Francesco Artibani, Andrea Plazzi e Roberto Recchioni? O Artibani, Plazzi e Recchioni sono pazzi? Ricapitoliamo. Qualche giorno fa, il...

Leggi tutto

RECENSIONE CARTONATO DEADWOOD DICK "TRA IL TEXAS E L'INFERNO"

29-07-2019 Hits:2877 Critica d'Autore Lorenzo Barruscotto

    "Avete mai fatto caso che nella vita ogni tanto si incontra qualcuno che non va fatto in…alberare?” Ecco, quel qualcuno è Deadwood Dick. Mutuandola ed adattandola per i nostri scopi, la celeberrima frase pronunciata da un granitico Clint Eastwood in “Gran Torino” serve perfettamente a delineare il carattere del personaggio...

Leggi tutto

Moleskine 124 » Quando scappa un fumettosauro dallo zoo del fumettomondo

15-06-2019 Hits:2099 Moleskine Conte di Cagliostro

di Conte di Cagliostro Interrompiamo il silenzio di questa disgraziata rubrica su questo disgraziatissimo sito, perchè pare che sia scappato il fumettosauro dallo zoo del fumettomondo. Per sgombrare subito il campo da qualsiasi possibile dubbio, durante la nostra assenza dal vergare queste righe siamo diventati grandissimi estimatori del famigerato Sauro Pennacchioli...

Leggi tutto