Fumetto d'Autore ISSN: 2037-6650
Dal 2008 il Magazine della Nona Arte e dintorni - Vers. 3.0 - Direttore: Alessandro Bottero
A+ A A-

  • Categoria: BD
  • Visite: 13542

Manuel Fior e Attilio Micheluzzi trionfano ad Angouleme

cinquemila_chilometri[01/02/2011] » L'indimenticato autore istriano vince il Premio Patrimonio, mentre nasce una nuova stella del fumetto italiano all'estero con il premio per il miglior libro all'autore cesenate, emigrato a Parigi.

L'italiano ha da sempre avuto la tendenza alla sindrome del "giardino più verde del vicino". Anche tra gli autori e gli addetti ai lavori del fumetto italiano l'esterofilia fa i suoi proseliti,  e così nel mondo delle nuvolette tricolori l'El Dorado si trova sicuramente al di là delle Alpi. In Francia esiste quel mondo culturale "perfetto" che ritorna sempre nei commenti di molti autori e addetti ai lavori, venendo sempre più spesso indicato come il modello a cui anche l'Italia dovrebbe assolutamente tendere quando si parla di fumetto. Ma l'Italia non è la Francia e poco importa che nella celebratissima terra d'Oltralpe, vantata come eccellenza culturale delle "Strisce Disegnate", recentemente il fisco abbia derubricato Uderzo, cocreatore di Asterix insieme a Goscinny, come "semplice" illustratore. Il diritto d'autore fa un considerevole passo indietro nella terra di Francia ma il fascino di Angouleme, la più grande mostra dedicata al fumetto d'oltralpe, rimane immutato e da diversi anni la piccola cittadina è diventata ormai meta dei randez-vouz di numerosi autori e addetti ai lavori, più o meno conosciuti, più o meno importanti.

E quest'anno Angouleme si è ancor più tinta di italianità. Attilio Micheluzzi ha vinto il Premio Patrimonio (Prix du Patrimonie) con il volume Bab El Mandeb (Edizioni Mosquito) e Manuele Fior ha vinto il Premio per il miglior album (Prix du meilleur Album) con la versione francese di 5 Mila km al secondo (Edizioni Atrabile, in Italia lo pubblica Coconico/Fandango). Fior ha ricevuto il premio direttamente dal Ministro della Cultura francese.

Manule Fior è nato a Cesena. Dopo gli studi in architettura si trasferisce a Berlino. Come una sorta di omaggio alla sua terra natale crea Menschen am Sonntag, un racconto in parte autobiografico su un gruppo d’italiani trasferiti all’estero. Scrive storie brevi per pubblicazioni italiane e tedesche quali Plaque, Black, MogaMobo, Forresten et Stripburger e collabora ugualmente come illustratore con le riviste norvegesi «Natt og Dag» et «Ny Tid». Nel 2004 pubblica con Atrabile il suo primo romanzo grafico Les Gens le Dimanche ; seguiranno l’anno successivo Quattro buoni motivi per Arti Grafiche Friulane; Icarus pubblicato nel 2006 presso Rosso Oltremare e Atrabile. Nel 2009 ha vinto il prestigioso Prix de la Ville de Genève per la bande dessinée grazie alla sua acclamata graphic novel La signorina Else, riproposizione dell’omonimo romanzo di Schnitzler (Delcourt, Coconino Press).
Cinq Mille kilomètres par Seconde, pubblicato nel 2010 da Atrabile e Coconino Press. (Info: http://www.manuelefior.com).

Cinquemila Chilometri al secondo è il ritratto di una generazione, precaria anche negli affetti, raccontato attraverso le storie incrociate di tre ragazzi. Piero e Nicola sono due amici, il primo un bravo ragazzo riservato, il secondo un giovane seduttore senza grandi ambizioni. L’arrivo di Lucia in città sarà l’evento che influenzerà la loro esistenza. Malgrado le distanze, le scelte di vita e le rispettive conseguenze, i tre non finiranno mai di cercarsi, fino a ritrovarsi nel punto più doloroso e segreto del loro legame, dove l’amore mostra il suo volto più crudele. Completamente realizzato ad acquerello, il colore diventa la voce narrante di questo fumetto, che ha ricevuto il Premio Gran Guinigi, miglior autore unico 2010.

Per una galleria del volume clicca QUI.

W l'Italia, W Manuel Fior, W 5 Mila Km al secondo.

Magazine

Moleskine 125 » Quella falsa differenza tra Fumetto e Graphic Novel

30-08-2019 Hits:709 Moleskine Conte di Cagliostro

Sottotitolo: Artibani e Recchioni avanti, dietro tutti quanti (Plazzi compreso) per piacere di Topolino. di Conte di Cagliostro Houston il fumettomondo ha un problema. Ci sono dei pazzi che vanno in giro spacciandosi per Francesco Artibani, Andrea Plazzi e Roberto Recchioni? O Artibani, Plazzi e Recchioni sono pazzi? Ricapitoliamo. Qualche giorno fa, il...

Leggi tutto

RECENSIONE CARTONATO DEADWOOD DICK "TRA IL TEXAS E L'INFERNO"

29-07-2019 Hits:1243 Critica d'Autore Lorenzo Barruscotto

    "Avete mai fatto caso che nella vita ogni tanto si incontra qualcuno che non va fatto in…alberare?” Ecco, quel qualcuno è Deadwood Dick. Mutuandola ed adattandola per i nostri scopi, la celeberrima frase pronunciata da un granitico Clint Eastwood in “Gran Torino” serve perfettamente a delineare il carattere del personaggio...

Leggi tutto

Moleskine 124 » Quando scappa un fumettosauro dallo zoo del fumettomondo

15-06-2019 Hits:917 Moleskine Conte di Cagliostro

di Conte di Cagliostro Interrompiamo il silenzio di questa disgraziata rubrica su questo disgraziatissimo sito, perchè pare che sia scappato il fumettosauro dallo zoo del fumettomondo. Per sgombrare subito il campo da qualsiasi possibile dubbio, durante la nostra assenza dal vergare queste righe siamo diventati grandissimi estimatori del famigerato Sauro Pennacchioli...

Leggi tutto

Il Duce, la storia di Mussolini che la Panini non vi farà mai leggere...

15-06-2019 Hits:1088 Off Topic Super User

...Fumetto d'Autore ve la presenta corredata da un imprescindibile apparato critico. Dopo avere scoperchiato il caso della storia dedicata a Mussolini misteriosamente omessa dalla Panini, in nome della stessa libertà con cui M.M. Lupoi si riempe i profili social tutti i giorni, potete scoprire da soli se era da censurare...

Leggi tutto

Rinaldo Traini, un ricordo tra luci e ombre

05-06-2019 Hits:1072 Autori e Anteprime Alessandro Bottero

di Alessandro Bottero Di sicuro per Rinaldo Traini, scomparso ieri, non assisteremo ad una beatificazione post mortem come è stato per Sergio Bonelli. Troppo divisiva la sua figura, e troppo ‘profondo’ l’impatto che ha avuto nella storia del fumetto italiano, profondo non nel senso positivo del termine, ma nel senso di...

Leggi tutto

L’Europa: grande assente dal fumetto italiano mainstream

29-05-2019 Hits:584 Critica d'Autore Alessandro Bottero

di Alessandro Bottero Alcuni giorni fa si sono svolte le elezioni europee. Mi ricordo che anni e anni fa, le prime volte che si votava per il Parlamento Europeo ci si rideva su. Non si capiva a cosa servisse. Poi progressivamente ci si è resi conto (chi VUOLE rendersene conto, ovvio)...

Leggi tutto

Casa Cagliostro a Lucca 2018: Chi, Cosa, Dove, Quando, Perché

25-10-2018 Hits:3924 Critica d'Autore Redazione

Di Alessandro Bottero Anche per il 2018 Lucca vedrà nei giorni di Lucca Comics & Games l’evento Casa Cagliostro, cinque giorni Autonomi & #EscLUSive nel centro della città. Chi Casa Cagliostro non fa parte di Lucca Comics. È uno spazio autonomo, indipendente, autogestito (termine che fa molto anni ’70 e che...

Leggi tutto