Fumetto d'Autore ISSN: 2037-6650
Dal 2008 il Magazine della Nona Arte e dintorni - Vers. 3.0 - Direttore: Alessandro Bottero
A+ A A-

Masterclass di Horacio Altuna il 5 novembre a Perugia

Riceviamo e pubblichiamo

La Fondazione Accademia Belle Arti "Pietro Vannucci" di Perugia, la cattedra di Arte del Fumetto (Prof.ssa Laura Farina) in collaborazione con la cattedra di Disegno (Prof. Luciano Tittarelli), la Cattedra di Incisone (Prof.ssa Marilena Scavizzi) e la Biblioteca delle Nuvole di Perugia coordinata da Claudio Ferracci.

Masterclass con il Visiting Professor, il maestro del fumetto argentino, Horacio Altuna e la sua "Obsesión".

"L'Arte del fumetto" all'Accademia di Belle Arti "P.Vannucci" di Perugia, con il Visiting Professor il maestro HORACIO ALTUNA 5 novembre 2013 ore 9,30/13,00- 14.00/18,30

l'Aveva promesso e ha mantenuto la parola: torna per una Masterclass con studenti ed esterni il Maestro argentino Horacio Altuna. Dopo la prima, felicissima esperienza presso l'Accademia di Belle Arti di Perugia, continua il dialogo tra lui e i nostri studenti con un incontro che si terrà il giorno 5 novembre 2013 presso la sede della stessa in p.zza San francesco al Prato.

Diventerà una straordinaria occasione di formazione, sarà una rara ed entusiasmante opportunità per poter apprendere direttamente dal maestro la metodologia del lavoro e i suoi segreti. La lezione sarà organizzata con slide, dimostrazioni dal vivo accompagnate da esercizi pratici in classe ed una dispensa dedicata all'autore.

Questa masterclass darà gli strumenti necessari per entrare ancora di più nel mondo del fumetto professionale, e sarà tra l'altro anche una grande occasione per conoscere questo grande maestro del fumetto di fama internazionale. Potranno partecipare al laboratorio gli studenti dei corsi di "Arte del Fumetto", "Disegno", "Incisione" e gli studenti degli altri corsi, purché iscritti presso l'Accademia di Belle Arti di Perugia "P. Vannucci".

È prevista la partecipazione per gli esterni con una piccola quota di partecipazione di 30 euro.

Per ulteriori informazioni si può contattare la segreteria dell'Accademia di piazza S. Francesco al Prato 5 (cap: 06123 - Perugia) al n. 075 5730631, oppure la pagina Facebook "Corso di Arte del Fumetto (Accademia di Belle Arti "P.Vannucci" di Perugia). Gli interessati possono rivolgersi per i dettagli direttamente alla docente del corso a questo indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Le informazioni saranno disponibili anche sul sito internet: www.abaperugia.org

referente organizzativo Prof.ssa Laura Farina (arte del Fumetto) Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

haltuna perugia

Horacio Altuna (Córdoba, 24 novembre 1941) è un autore di fumetti argentino conosciuto a livello internazionale per il suo lavoro, tra cui, per citare solo le opere più famose," El Loco Chávez " e "Las puertitas del senor Lopez" (tradotto in Italia come "Uscita di sicurezza"). Vive dal 1982 a Sitges (Catalogna, Spagna)

La passione per il disegno è iniziata quando era molto giovane, otto o nove anni. Tuttavia, alla fine delle scuole secondarie avvia studi di giurisprudenza, non intravedendo un futuro come disegnatore. Incoraggiato dal suo amico e maestro Gianni Dalfiume, inizia comunque a dedicarsi al fumetto. Nel 1965 ha pubblicato la sua prima storia a fumetti, "Super Rocket".

Nel 1967 entra a far parte della Columba Editoriale, lavorando in riviste quali "D'Artagnan", "El Tony" e "Fantasy", collaborando con scrittori del calibro di Hector G. Oesterheld (insieme al quale realizza"Kabul Bengala"), Sergio Almond (col quale dà vita a "Hilario Corvalán"), I. Aixemberg e Robin Wood (per la serie "Big Norman"). Ha pubblicato opere anche su altre famose riviste argentine dell'epoca, quali"Misterix", "Cinemisterio"," Patoruzito" e "Casco de acero".

Negli anni settanta entra a far parte dell'Associazione Illustratori per unirsi alla lotta per il diritto d'autore. Non esita a fare le sue rivendicazioni anche nei confronti dell'Editoriale Columba ed è costretto a lavorare nella pubblicità e all'estero, per riviste delle edizioni Fleetway e DC Thompson (inglesi) e Charlton Comics (USA).

Nel 1974 il direttore artistico della rivista Satyricon, Andrés Cascioli, gli presenta Carlos Trillo, scrittore con il quale Altuna ha realizzato alcune tra le sue opere più importanti.

Nel 1975 il quotidiano argentino Clarin annuncia cambiamenti nella pagina dei fumetti. Altuna e Trillo presentano una striscia che viene subito scelta, e così cominciano a pubblicare "El Loco Chavez"; fumetto che li renderà immediatamente famosi. Chavez, il protagonista, è un giornalista che racconta le sue avventure attraverso la realtà di tutti i giorni dell'Argentina. Parte del successo della striscia è dato dalla capacità del disegnatore di rappresentare i personaggi femminili, le donne che conquistano il cuore del protagonista (e dei lettori). Pampita, una di queste, sarebbe diventato un personaggio popolarissimo. Per questo lavoro Altuna ha ricevuto il premio dell'Associazione Illustratori di Argentina (1978) e il premio per la miglior striscia quotidiana Argentina alla Quarta Biennale di umorismo e fumetto Córdoba (1979). La striscia è stata pubblicata fino all' 11 novembre 1987.

Suoi fumetti come" Charlie Moon", "Las puertitas del senor Lopez" e "Merdichesky" appaiono in testate quali " Humour", "Superhumor" e "Fierro".

Tra il 1973 e il 1976 ha lavorato per riviste di Scozia e Inghilterra. E 'stato segretario della cultura del ADA (Associazione Illustratori di Argentina) nel periodo 1974-1977.

Nel 1982 si trasferisce a Sitges, in Spagna, paese nel quale un anno dopo pubblica sulla rivista "1984" il fumetto "Ficcionario", prima opera come soggettista e illustratore, e che gli vale il suo primo premio come scrittore. Questo lavoro sarà pubblicato nel 1984 dalla rivista argentina "Fierro".

Nel 1986 realizza "Chances", nuovamente come autore completo. Per quest'opera ottiene il premio Yellow Kid quale migliore autore internazionale, la più alta onorificenza nell'ambiente del fumetto in Italia. In questo futuristico lavoro dal forte contenuto sociale, il protagonista è un giovane clone creato per sostituire i corpi dei suoi creatori, ai quali si ribella.

Esegue lo storyboard del film uscito nel 1989 "Old Gringo", per la regia di Luis Puenzo e interpretato da Jane Fonda e Gregory Peck. Nello stesso anno inizia la produzione di storie brevi a fumetti per la rivista Playboy.

Nel 1994 torna alle pagine del Clarín, che pubblica "El Nene Montanaro", fino al 2002.

Nel 2004 riceve il Gran Premio alla XXII edizione della Fiera Internazionale del Fumetto di Barcellona, primo artista non spagnolo a ricevere questo premio.

Dal 2007 fino al 31/08/2010 pubblica la striscia a fumetti "Familia tipo". E' Presidente dell'Associazione Professionale degli Illustratori della Catalogna.

Nel 2009 con la sua opera " El Loco Chavez", realizzato per il quotidiano Clarín di Buenos Aires, partecipa alla mostra "Bicentenario: 200 anni di Humor Graphic" che il Museo de Disegno e Illustrazione organizza presso l' Eduardo Sivori Museum di Buenos Aires.

Dal settembre 2010, sulla base di "Familia tipo", pubblica sul Clarín una nuova striscia dal titolo "Es lo que hay (reality)".


Magazine

Moleskine 125 » Quella falsa differenza tra Fumetto e Graphic Novel

30-08-2019 Hits:841 Moleskine Conte di Cagliostro

Sottotitolo: Artibani e Recchioni avanti, dietro tutti quanti (Plazzi compreso) per piacere di Topolino. di Conte di Cagliostro Houston il fumettomondo ha un problema. Ci sono dei pazzi che vanno in giro spacciandosi per Francesco Artibani, Andrea Plazzi e Roberto Recchioni? O Artibani, Plazzi e Recchioni sono pazzi? Ricapitoliamo. Qualche giorno fa, il...

Leggi tutto

RECENSIONE CARTONATO DEADWOOD DICK "TRA IL TEXAS E L'INFERNO"

29-07-2019 Hits:1373 Critica d'Autore Lorenzo Barruscotto

    "Avete mai fatto caso che nella vita ogni tanto si incontra qualcuno che non va fatto in…alberare?” Ecco, quel qualcuno è Deadwood Dick. Mutuandola ed adattandola per i nostri scopi, la celeberrima frase pronunciata da un granitico Clint Eastwood in “Gran Torino” serve perfettamente a delineare il carattere del personaggio...

Leggi tutto

Moleskine 124 » Quando scappa un fumettosauro dallo zoo del fumettomondo

15-06-2019 Hits:1045 Moleskine Conte di Cagliostro

di Conte di Cagliostro Interrompiamo il silenzio di questa disgraziata rubrica su questo disgraziatissimo sito, perchè pare che sia scappato il fumettosauro dallo zoo del fumettomondo. Per sgombrare subito il campo da qualsiasi possibile dubbio, durante la nostra assenza dal vergare queste righe siamo diventati grandissimi estimatori del famigerato Sauro Pennacchioli...

Leggi tutto

Il Duce, la storia di Mussolini che la Panini non vi farà mai leggere...

15-06-2019 Hits:1245 Off Topic Super User

...Fumetto d'Autore ve la presenta corredata da un imprescindibile apparato critico. Dopo avere scoperchiato il caso della storia dedicata a Mussolini misteriosamente omessa dalla Panini, in nome della stessa libertà con cui M.M. Lupoi si riempe i profili social tutti i giorni, potete scoprire da soli se era da censurare...

Leggi tutto

Rinaldo Traini, un ricordo tra luci e ombre

05-06-2019 Hits:1181 Autori e Anteprime Alessandro Bottero

di Alessandro Bottero Di sicuro per Rinaldo Traini, scomparso ieri, non assisteremo ad una beatificazione post mortem come è stato per Sergio Bonelli. Troppo divisiva la sua figura, e troppo ‘profondo’ l’impatto che ha avuto nella storia del fumetto italiano, profondo non nel senso positivo del termine, ma nel senso di...

Leggi tutto

L’Europa: grande assente dal fumetto italiano mainstream

29-05-2019 Hits:673 Critica d'Autore Alessandro Bottero

di Alessandro Bottero Alcuni giorni fa si sono svolte le elezioni europee. Mi ricordo che anni e anni fa, le prime volte che si votava per il Parlamento Europeo ci si rideva su. Non si capiva a cosa servisse. Poi progressivamente ci si è resi conto (chi VUOLE rendersene conto, ovvio)...

Leggi tutto

Casa Cagliostro a Lucca 2018: Chi, Cosa, Dove, Quando, Perché

25-10-2018 Hits:4006 Critica d'Autore Redazione

Di Alessandro Bottero Anche per il 2018 Lucca vedrà nei giorni di Lucca Comics & Games l’evento Casa Cagliostro, cinque giorni Autonomi & #EscLUSive nel centro della città. Chi Casa Cagliostro non fa parte di Lucca Comics. È uno spazio autonomo, indipendente, autogestito (termine che fa molto anni ’70 e che...

Leggi tutto