Fumetto d'Autore ISSN: 2037-6650
Dal 2008 il Magazine della Nona Arte e dintorni - Vers. 3.0 - Direttore: Alessandro Bottero
A+ A A-

Ferenc Pintér in mostra a Milano allo Spazio Tadini

pinter-diabolik-eva-kantUn evento a cura di  Michele Ulisse Lipparini, in collaborazione con Pietro Alligo.

Il centro culturale Casa Museo Spazio Tadini (Milano, via Jommelli 24 – vedi  MAPPA) ospiterà Ferenc Pintér. Da sabato 14 dicembre 2013 a venerdì 10 gennaio 2014. Mastro faber dell’editoria italiana, illustratore e alchimista d’innumerevoli copertine per Mondadori, Pinter lascia il segno nel mondo del giallo, il suo Maigret rimane nell’iconografia al pari di quello di Gino Cervi, Agata Christie dev’essergli senz’altro grata presso i lettori italiani, campione di sintesi e, a un tempo, dotato di un impagabile tocco surreale. C’è poi una vena più cupa che esplode con gli autori adeguati, da Poe a Shakespeare, passando anche per manifesti anti-bellici. Ed è il Re dei fumetti neri italiani il soggetto del passaggio di Pinter nel mondo dell’arte sequenziale: quel primo piano in cui si fondono i volti di Diabolik ed Eva Kant.

S’inaugura così la serie di Pocket Exhibitionsche vedono la collaborazione di Spazio Tadini e Milano Arte Expo - con un calendario fitto di mostre anche a tema fumettistico. Con l’eccezione di Pinter, la cui unica testimonianza in questo ambito sarà comunque visibile, la rotazione sarà settimanale. Se in Francia il fumetto abita normalmente i luoghi dell’Arte, qui, da noi, stiamo appena cominciando a prendere a spallate i bastioni del conformismo intellettuale, l’idea che i fumetti non siano un “prodotto per l’infanzia” sta prendendo piede molto lentamente, l’unica importante realtà museale dedicata alla bande dessinée, lo Spazio Wow, è del tutto privata. Ma si sa, le istituzioni sono sempre più flemmatiche della realtà in cui sono immerse. Lo Spazio Tadini, interdisciplinare e multimediale, oasi dinamica e mai ingessata, apre le porte e offre una superficie espositiva, già vetrina di Guttuso, Rotella, Emilio Tadini solo per citarne alcuni, al fumetto, in pianta stabile, creando così un precedente. In collaborazione con Pietro Alligo, editore con Lo Scarabeo, e collezionista ineguagliato in Italia – e ringraziando anche Mario Gomboli, direttore di Astorina, per l’illustrazione Diabolik / Eva Kant – questo ciclo di mostre sarà anche occasione di acquisto.

Notizia tratta da QUI. Per gentile concessione dell'autore.

Magazine

Moleskine 125 » Quella falsa differenza tra Fumetto e Graphic Novel

30-08-2019 Hits:826 Moleskine Conte di Cagliostro

Sottotitolo: Artibani e Recchioni avanti, dietro tutti quanti (Plazzi compreso) per piacere di Topolino. di Conte di Cagliostro Houston il fumettomondo ha un problema. Ci sono dei pazzi che vanno in giro spacciandosi per Francesco Artibani, Andrea Plazzi e Roberto Recchioni? O Artibani, Plazzi e Recchioni sono pazzi? Ricapitoliamo. Qualche giorno fa, il...

Leggi tutto

RECENSIONE CARTONATO DEADWOOD DICK "TRA IL TEXAS E L'INFERNO"

29-07-2019 Hits:1348 Critica d'Autore Lorenzo Barruscotto

    "Avete mai fatto caso che nella vita ogni tanto si incontra qualcuno che non va fatto in…alberare?” Ecco, quel qualcuno è Deadwood Dick. Mutuandola ed adattandola per i nostri scopi, la celeberrima frase pronunciata da un granitico Clint Eastwood in “Gran Torino” serve perfettamente a delineare il carattere del personaggio...

Leggi tutto

Moleskine 124 » Quando scappa un fumettosauro dallo zoo del fumettomondo

15-06-2019 Hits:1034 Moleskine Conte di Cagliostro

di Conte di Cagliostro Interrompiamo il silenzio di questa disgraziata rubrica su questo disgraziatissimo sito, perchè pare che sia scappato il fumettosauro dallo zoo del fumettomondo. Per sgombrare subito il campo da qualsiasi possibile dubbio, durante la nostra assenza dal vergare queste righe siamo diventati grandissimi estimatori del famigerato Sauro Pennacchioli...

Leggi tutto

Il Duce, la storia di Mussolini che la Panini non vi farà mai leggere...

15-06-2019 Hits:1222 Off Topic Super User

...Fumetto d'Autore ve la presenta corredata da un imprescindibile apparato critico. Dopo avere scoperchiato il caso della storia dedicata a Mussolini misteriosamente omessa dalla Panini, in nome della stessa libertà con cui M.M. Lupoi si riempe i profili social tutti i giorni, potete scoprire da soli se era da censurare...

Leggi tutto

Rinaldo Traini, un ricordo tra luci e ombre

05-06-2019 Hits:1166 Autori e Anteprime Alessandro Bottero

di Alessandro Bottero Di sicuro per Rinaldo Traini, scomparso ieri, non assisteremo ad una beatificazione post mortem come è stato per Sergio Bonelli. Troppo divisiva la sua figura, e troppo ‘profondo’ l’impatto che ha avuto nella storia del fumetto italiano, profondo non nel senso positivo del termine, ma nel senso di...

Leggi tutto

L’Europa: grande assente dal fumetto italiano mainstream

29-05-2019 Hits:663 Critica d'Autore Alessandro Bottero

di Alessandro Bottero Alcuni giorni fa si sono svolte le elezioni europee. Mi ricordo che anni e anni fa, le prime volte che si votava per il Parlamento Europeo ci si rideva su. Non si capiva a cosa servisse. Poi progressivamente ci si è resi conto (chi VUOLE rendersene conto, ovvio)...

Leggi tutto

Casa Cagliostro a Lucca 2018: Chi, Cosa, Dove, Quando, Perché

25-10-2018 Hits:3995 Critica d'Autore Redazione

Di Alessandro Bottero Anche per il 2018 Lucca vedrà nei giorni di Lucca Comics & Games l’evento Casa Cagliostro, cinque giorni Autonomi & #EscLUSive nel centro della città. Chi Casa Cagliostro non fa parte di Lucca Comics. È uno spazio autonomo, indipendente, autogestito (termine che fa molto anni ’70 e che...

Leggi tutto