Fumetto d'Autore ISSN: 2037-6650
Dal 2008 il Magazine della Nona Arte e dintorni - Vers. 3.0 - Direttore: Alessandro Bottero
A+ A A-

House of Mistery: Stanza e Noia

houseofmisterystanzaenoiadi Sergio L. Duma

Dagli autori dell'acclamatissimo Fables, il riuscito riadattamento in chiave Vertigo di un classico degli anni settanta della DC Comics

Negli anni settanta la DC Comics, oltre alle consuete serie imperniate sui super-eroi in calzamaglia, pubblicò diversi serial horror di tipo antologico, caratterizzati dalla presenza di narratori macabri, chiaramente ispirati allo Zio Tibia della concorrente Warren. Nella fattispecie, tali personaggi erano il terribile Caino, proprietario della Casa dei Misteri; il bonario Abele, inquilino della Casa dei Segreti; e l’enigmatica Eva. Di tali mensili, HOUSE OF MYSTERY, in particolare, fu il più amato e seguito. Successivamente, il geniale Alan Moore, nella sua storica run di SWAMP THING, recuperò Caino e Abele in un episodio del Mostro della Palude, inserendoli definitivamente nel DC Universe. Fu poi la volta di Neil Gaiman che, nel suo capolavoro SANDMAN, rese Caino, Abele ed Eva personaggi fondamentali della saga del Signore dei Sogni, nonché abitanti a pieno titolo del regno di Morfeo. Sulla scia del successo di SANDMAN, tali characters sono apparsi in vari mensili e non sorprende, dunque, che la DC Comics abbia recentemente deciso di varare una nuova serie regolare intitolata HOUSE OF MYSTERY, opera di Bill Willingham e Matthew Sturges (noti per JACK OF FABLES), per ciò che concerne i testi, e di Lucala cosiddetta Ultima Arrivata, protagonista principale; il tormentato Poeta; Harry il Barista; Cress, la Melodrammatica; ed Anne, la Donna Pirata. Fig, per una serie misteriosa di circostanze, finisce nella Casa dei Misteri che non è altro che un bar situato in un crocevia dimensionale, frequentato da una strana combriccola di avventori provenienti da svariati mondi. Per avere da bere, è sufficiente raccontare a tutti una storia. Ovviamente Fig non sa in che modo ci è finita e ignora il motivo per cui è impossibile fuggire. Peraltro, una strana coppia chiamata La Concezione insegue Fig per ragioni imprecisate. La Casa dei Misteri, inoltre, sembra essere senziente e comunica mentalmente con Fig che, a sua volta, afferma che l’abitazione è mutuata da progetti da lei realizzati in passato all’interno di un sogno. Questa è la base narrativa di HOUSE OF MYSTERY che, come è facile intuire, è decisamente fantasy, con un pizzico di horror, in linea con la tradizione di SANDMAN o FABLES. Ma, oltre a questa story-line, ogni episodio prevede una ‘storia interna’, poiché ogni avventore, a turno, ne racconta una. Di conseguenza, leggere HOUSE OF MYSTERY è come leggere contemporaneamente un serial con un intreccio principale e un’antologia di racconti auto-conclusivi (e qui ci si ricollega all’HOUSE OF MYSTERY anni settanta). Anche dal punto di vista grafico la serie è varia: la trama basilare è appannaggio di Luca Rossi che pur non apparendo eccezionale, è senz’altro efficace; ma ogni singolo racconto ‘interno’ è illustrato da un disegnatore ospite. In questo primo volume sono della partita Ross Campbell, Jill Thompson (magnifica!), Zachary Baldus, Steve Rolston e Sean Murphy. Rossi, per quanto riguarda i disegni, Willingham, in particolare (amatissimo per il suo splendido FABLES), per quanto riguarda i testi hanno deciso di realizzare una propria versione di HOUSE OF MYSTERY che con le atmosfere tipiche degli anni settanta ha poco a che vedere. All’inizio c’è un’apparizione di Caino e Abele ma, in realtà, la serie è incentrata su nuovi eroi partoriti dalla fervida immaginazione di Willingham e Sturges. HOUSE OF MYSTERY è un fumetto intrigante, pieno zeppo di trovate fantasiose (splendide fanciulle che si accoppiano con mostruose mosche giganti; gatti vampiri; esperti di prosciuttologia; gangsters che cantano la Turandot di Puccini; orribili entità marine, e così via) e i testi sono un perfetto mix di ironia e lirismo. Il volume è inoltre impreziosito da un racconto in prosa di Sturges, da una serie di pin-up di Rossi e dalle stupende copertine dei grandi Bernie Wrightson (nume tutelare dei fumetti horror), Esao Andrews e Sam Webber. HOUSE OF MYSTERY potrà senza dubbio piacere ai fans di SANDMAN o LUCIFER e, in generale, della linea fantasy ed esoterica della Vertigo. Una lettura vivamente consigliata.

Titolo: House Of Mystery

Testi: Bill Willingham, Matthew Sturges

Disegni: Luca Rossi, Ross Campbell, Jill Thompson, Zachary Baldus, Steve Rolston, Sean Murphy

Editore: Planeta De Agostini

Pagine: 132 pagine a colori

Prezzo: € 10,95

Magazine

Moleskine 125 » Quella falsa differenza tra Fumetto e Graphic Novel

30-08-2019 Hits:841 Moleskine Conte di Cagliostro

Sottotitolo: Artibani e Recchioni avanti, dietro tutti quanti (Plazzi compreso) per piacere di Topolino. di Conte di Cagliostro Houston il fumettomondo ha un problema. Ci sono dei pazzi che vanno in giro spacciandosi per Francesco Artibani, Andrea Plazzi e Roberto Recchioni? O Artibani, Plazzi e Recchioni sono pazzi? Ricapitoliamo. Qualche giorno fa, il...

Leggi tutto

RECENSIONE CARTONATO DEADWOOD DICK "TRA IL TEXAS E L'INFERNO"

29-07-2019 Hits:1373 Critica d'Autore Lorenzo Barruscotto

    "Avete mai fatto caso che nella vita ogni tanto si incontra qualcuno che non va fatto in…alberare?” Ecco, quel qualcuno è Deadwood Dick. Mutuandola ed adattandola per i nostri scopi, la celeberrima frase pronunciata da un granitico Clint Eastwood in “Gran Torino” serve perfettamente a delineare il carattere del personaggio...

Leggi tutto

Moleskine 124 » Quando scappa un fumettosauro dallo zoo del fumettomondo

15-06-2019 Hits:1045 Moleskine Conte di Cagliostro

di Conte di Cagliostro Interrompiamo il silenzio di questa disgraziata rubrica su questo disgraziatissimo sito, perchè pare che sia scappato il fumettosauro dallo zoo del fumettomondo. Per sgombrare subito il campo da qualsiasi possibile dubbio, durante la nostra assenza dal vergare queste righe siamo diventati grandissimi estimatori del famigerato Sauro Pennacchioli...

Leggi tutto

Il Duce, la storia di Mussolini che la Panini non vi farà mai leggere...

15-06-2019 Hits:1245 Off Topic Super User

...Fumetto d'Autore ve la presenta corredata da un imprescindibile apparato critico. Dopo avere scoperchiato il caso della storia dedicata a Mussolini misteriosamente omessa dalla Panini, in nome della stessa libertà con cui M.M. Lupoi si riempe i profili social tutti i giorni, potete scoprire da soli se era da censurare...

Leggi tutto

Rinaldo Traini, un ricordo tra luci e ombre

05-06-2019 Hits:1181 Autori e Anteprime Alessandro Bottero

di Alessandro Bottero Di sicuro per Rinaldo Traini, scomparso ieri, non assisteremo ad una beatificazione post mortem come è stato per Sergio Bonelli. Troppo divisiva la sua figura, e troppo ‘profondo’ l’impatto che ha avuto nella storia del fumetto italiano, profondo non nel senso positivo del termine, ma nel senso di...

Leggi tutto

L’Europa: grande assente dal fumetto italiano mainstream

29-05-2019 Hits:673 Critica d'Autore Alessandro Bottero

di Alessandro Bottero Alcuni giorni fa si sono svolte le elezioni europee. Mi ricordo che anni e anni fa, le prime volte che si votava per il Parlamento Europeo ci si rideva su. Non si capiva a cosa servisse. Poi progressivamente ci si è resi conto (chi VUOLE rendersene conto, ovvio)...

Leggi tutto

Casa Cagliostro a Lucca 2018: Chi, Cosa, Dove, Quando, Perché

25-10-2018 Hits:4006 Critica d'Autore Redazione

Di Alessandro Bottero Anche per il 2018 Lucca vedrà nei giorni di Lucca Comics & Games l’evento Casa Cagliostro, cinque giorni Autonomi & #EscLUSive nel centro della città. Chi Casa Cagliostro non fa parte di Lucca Comics. È uno spazio autonomo, indipendente, autogestito (termine che fa molto anni ’70 e che...

Leggi tutto