Fumetto d'Autore ISSN: 2037-6650
Dal 2008 il Magazine della Nona Arte e dintorni - Vers. 3.0 - Direttore: Alessandro Bottero
A+ A A-

Superman: Le Storie di Alan Moore

supermanstoriedialanmoorePrima della mega-saga Crisi sulle Terre Infinite, che azzerava di fatto l’Universo dei Supereroi della DC, prima di Watchmen, l’indiscusso capolavoro che ridisegnava il ruolo del supereroe, Alan Moore metteva il suo genio narrativo al servizio del supereroe per antonomasia: Superman.

Era il 1986 e la DC Comics decise di ripartire da zero con tutto il suo universo narrativo (che comprendeva altri eroi quali Batman, Wonder Woman, Flash e Lanterna Verde, tra gli altri) e scelse di cancellare cinquant’anni di storie passate. Per farlo, aveva bisogno di autori di grande talento e il compito di narrare l’ultima storia dell’Uomo d’Acciaio prima di questo rilancio venne affidato ad Alan Moore, l’autore di Watchmen, V for Vendetta, From Hell e La Lega degli Straordinari Gentlemen. L’obiettivo dell’autore era mostrare, in appena 100 pagine, tutti gli elementi che avevano reso grande la storia di Superman nel corso di cinquanta anni di pubblicazione: da tutti i suoi compagni che hanno combattuto contro il crimine (da Supergirl al cane Krypto), fino ai suoi nemici. Cinquant’anni anni di storia sono stati condensati in un’unica avventura che diventò immediatamente un classico.

Il risultato è l’elaborazione della storia Cos'è successo all'uomo del domani?L’Ultima storia di Superman) che la  Planeta De Agostini ha ripubblicato in unico volume, dal titolo Superman: Le Storie di Alan Moore, insieme ad altre due storie dell’autore inglese: Per l'uomo che ha tutto…, e Il confine della giungla.

Cos'è successo all'uomo del domani? inizia con una frase lapidaria: «Superman è morto dieci anni fa. Questa è una storia immaginaria... Ma non lo sono tutte?». Quasi un manifesto di cosa il talentuoso sceneggiatore britannico intende fare con l’icona per eccellenza del fumetto supereroistico, con la complicità dei disegnatori Curt Swan e George Pérez.

Siamo nel futuro e nel decennale della morte di Superman, un giovane giornalista del Daily Planet va ad intervistare Lois Lane, una delle testimoni della fine del supereroe di Metropolis, che intanto si è sposata con un certo Jordan Elliot ed ha appena avuto un bambino.

Scopriamo così che Superman, dopo un lungo periodo passato nello spazio, ritorna sulla Terra proprio quando tutti i suoi pi acerrimi nemici lo attaccano. Prima Bizzarro, che distrugge la città e si suicida, poi il Burlone e il Giocattolaio, che scoprono l'identità segreta di Superman per rivelarla in televisione, dopo aver torturato ed ucciso Pete Ross.

Superman decide di prendere i suoi amici più cari e di portarli nella Fortezza della solitudine al Polo Nord, mentre giungono anche Brainiac, che si è impossessato del corpo di Lex Luthor - il più grande nemico dell'eroe kryptoniano -, in compagnia di Amazo. A questi nemici si aggiungono anche quelli della Legione dei Supercriminali. Arrivano dal futuro anche alcuni amici di Superman – tra cui Supergirl - che sembrano quasi volerlo salutare per l’utlima volta, davanti all’imminente ed inevitabile fine dell’Uomo d’Acciaio. La situazione sembra precipitare: per salvare Superman si sacrificano il suo cane Krypto, Lana Lang, la compagna d’infanzia di Clark Kent, e Jimmy Olsen, l’amico e fotografo del Daily, ma alla fine compare il vero architetto di questa battaglia: lo strano folletto della quarta dimensione che porta il nome di Mr.Mxyzptlk. Grazie ad uno stratagemma, Superman riesce ad uccidere il folletto, ma il fatto stesso di averlo ucciso lo mette in crisi perché non ritiene giusto arrogarsi un tale diritto. Decide così di autodistruggersi, entrando in una stanza contenente la kryptonite dorata, una sostanza mortale per l’Uomo d’Acciaio. Alla fine della battaglia, gli unici sopravvissuti sono Perry White, il direttore del Daily Planet, sua moglie Alice e Lois Lane.

Attraverso i bellissimi disegni di Swan e Pérez – che graficamente ci mostrano un supereroe classico, ma di sicuro impatto visivo -, Moore ci presenta un Superman in crisi, fragile, svuotato della luce della vita, incapace di difendere i suoi amici e la stessa umanità. Quasi un uomo, piuttosto che un superuomo.

«Non era niente di speciale. Noi semplici lavoratori, figliolo... siamo noi i veri eroi.» afferma Jordan Elliot, il marito di Lois Lane alla fine di Cos'è successo all'uomo del domani?. Lo stesso concetto è alla base dell’altra bellissima storia del volume: Per l'uomo che ha tutto…, in cui Superman, per causa di una sorta di ameba spaziale, sogna il suo desiderio più grande: vivere su Krypton. In questa realtà immaginaria, Superman è un tranquillo kryptoniano, sposo e padre felice, che tutti i giorni va a lavorare, che però deve scontrarsi con un padre/padrone che avrebbe voluto per il figlio una vita più ambiziosa.

La nostalgia per una vita che poteva essere, ma che non è stata, ma per l’uomo che ha tutto è un richiamo troppo forte.

Nella terza storia, Superman, co-scritta con Rick Veitch e disegnata da Dave Gibbons, incontra Swamp Thing, un altro personaggio molto amato da Moore.

Un volume le cui storie preludono a quelle rivoluzioni che negli anni a venire faranno parte del mondo dei Supereroi e che in qualche modo anticipa, non solo Watchmen dello stesso autore britannico, ma anche la storia della morte e resurrezione di Superman, l’eccezionale evento fumettistico dei primi anni Novanta.

Titolo: Superman: Le Storie di Alan Moore

Testi: Alan Moore

Disegni: Dave Gibbons, Curt Swan, George Pérez, Rick Veitch

Editore: Planeta DeAgostini

Pagine: 128 pagine a colori

Prezzo: € 15,95

Magazine

Moleskine 125 » Quella falsa differenza tra Fumetto e Graphic Novel

30-08-2019 Hits:829 Moleskine Conte di Cagliostro

Sottotitolo: Artibani e Recchioni avanti, dietro tutti quanti (Plazzi compreso) per piacere di Topolino. di Conte di Cagliostro Houston il fumettomondo ha un problema. Ci sono dei pazzi che vanno in giro spacciandosi per Francesco Artibani, Andrea Plazzi e Roberto Recchioni? O Artibani, Plazzi e Recchioni sono pazzi? Ricapitoliamo. Qualche giorno fa, il...

Leggi tutto

RECENSIONE CARTONATO DEADWOOD DICK "TRA IL TEXAS E L'INFERNO"

29-07-2019 Hits:1351 Critica d'Autore Lorenzo Barruscotto

    "Avete mai fatto caso che nella vita ogni tanto si incontra qualcuno che non va fatto in…alberare?” Ecco, quel qualcuno è Deadwood Dick. Mutuandola ed adattandola per i nostri scopi, la celeberrima frase pronunciata da un granitico Clint Eastwood in “Gran Torino” serve perfettamente a delineare il carattere del personaggio...

Leggi tutto

Moleskine 124 » Quando scappa un fumettosauro dallo zoo del fumettomondo

15-06-2019 Hits:1038 Moleskine Conte di Cagliostro

di Conte di Cagliostro Interrompiamo il silenzio di questa disgraziata rubrica su questo disgraziatissimo sito, perchè pare che sia scappato il fumettosauro dallo zoo del fumettomondo. Per sgombrare subito il campo da qualsiasi possibile dubbio, durante la nostra assenza dal vergare queste righe siamo diventati grandissimi estimatori del famigerato Sauro Pennacchioli...

Leggi tutto

Il Duce, la storia di Mussolini che la Panini non vi farà mai leggere...

15-06-2019 Hits:1227 Off Topic Super User

...Fumetto d'Autore ve la presenta corredata da un imprescindibile apparato critico. Dopo avere scoperchiato il caso della storia dedicata a Mussolini misteriosamente omessa dalla Panini, in nome della stessa libertà con cui M.M. Lupoi si riempe i profili social tutti i giorni, potete scoprire da soli se era da censurare...

Leggi tutto

Rinaldo Traini, un ricordo tra luci e ombre

05-06-2019 Hits:1169 Autori e Anteprime Alessandro Bottero

di Alessandro Bottero Di sicuro per Rinaldo Traini, scomparso ieri, non assisteremo ad una beatificazione post mortem come è stato per Sergio Bonelli. Troppo divisiva la sua figura, e troppo ‘profondo’ l’impatto che ha avuto nella storia del fumetto italiano, profondo non nel senso positivo del termine, ma nel senso di...

Leggi tutto

L’Europa: grande assente dal fumetto italiano mainstream

29-05-2019 Hits:665 Critica d'Autore Alessandro Bottero

di Alessandro Bottero Alcuni giorni fa si sono svolte le elezioni europee. Mi ricordo che anni e anni fa, le prime volte che si votava per il Parlamento Europeo ci si rideva su. Non si capiva a cosa servisse. Poi progressivamente ci si è resi conto (chi VUOLE rendersene conto, ovvio)...

Leggi tutto

Casa Cagliostro a Lucca 2018: Chi, Cosa, Dove, Quando, Perché

25-10-2018 Hits:3997 Critica d'Autore Redazione

Di Alessandro Bottero Anche per il 2018 Lucca vedrà nei giorni di Lucca Comics & Games l’evento Casa Cagliostro, cinque giorni Autonomi & #EscLUSive nel centro della città. Chi Casa Cagliostro non fa parte di Lucca Comics. È uno spazio autonomo, indipendente, autogestito (termine che fa molto anni ’70 e che...

Leggi tutto