Fumetto d'Autore ISSN: 2037-6650
Dal 2008 il Magazine della Nona Arte e dintorni - Vers. 3.0 - Direttore: Alessandro Bottero
A+ A A-

Gantz #25

gantz25di  Vittorio “Skull” Fabi

Come si uccide un mostro che ha il brutto vizio di rigenersi continuamente, diventando sempre più brutto e soprattutto sempre più cattivo?

Il numero 25 di Gantz, mirabile opera di Hiroya Oku, risponde tra le altre cose proprio a questa domanda…

E’ difficile recensire un manga arrivato al 25° tankobon cercando di trasmettere il divertimento che si prova nel leggerlo: se l’intenzione vuole anche essere quella di consigliare un’opera, e al sottoscritto capita spessissimo con le recensioni che propone su Fumetto D’Autore, ovviamente non avrebbe molto senso salire a bordo di una storia iniziata da un pezzo.

Eppure… eppure le premesse sono talmente semplici che praticamente qualsiasi numero di Gantz è leggibile a sé stante, e qualsiasi lettore può immergersi senza fatica nella vera e propria orgia di azione e distruzione, carne e sangue, ma anche paradossalmente analisi sociale che caratterizza questo fumetto fin dal suo inizio.

In soldoni: un certo numero di persone si risveglia all’improvviso in una stanza ermeticamente chiusa nella periferia di Tokio, al cospetto di una strana sfera gigante di metallo nero; la sfera, che comunica tramite scritte che appaiono sulla sua superficie e contiene un essere vagamente umano connesso ad un computer, afferma di chiamarsi Gantz e fornisce ai malcapitati un arsenale di armi e tute da combattimento tecnologicamente avanzate: se vogliono tornare alla loro vita devono svolgere una serie di missioni Cerca e Uccidi  nei vari quartieri della città ed eliminare dei bizzarri demoni/alieni di incerta natura, sempre più potenti e sempre più letali.

L’atmosfera urbana iperrealistica fa quindi da cornice alla lotta all’ultimo sangue tra il giapponese medio e i suoi miti e leggende: da quelli più recenti, buffi ma pericolosissimi alieni televisivi e cinematografici, a quelli più arcaici incarnati da divinità spietate e demoni terrificanti.
Uno scoperto pretesto narrativo per raccontare in modo inedito le contraddizioni della società giapponese moderna, figlia allo stesso tempo della tradizione orale di ieri e della concretezza commerciale di oggi.

Aggiungiamo iperviolenza, melodramma, sesso (stiamo pur sempre parlando dell’autore dell’erotico Hen), misteri alla Lost e soprattutto quintali di sangue ed ecco pronta la ricetta per un manga che secondo me merita ben più di un’occhiata distratta.

Titolo: Gantz # 25

Testi e disegni: Hiroya Oku

Editore: Panini Comics

Pagine: 216 pagine b/n

Prezzo: € 5,90

Magazine

Moleskine 125 » Quella falsa differenza tra Fumetto e Graphic Novel

30-08-2019 Hits:841 Moleskine Conte di Cagliostro

Sottotitolo: Artibani e Recchioni avanti, dietro tutti quanti (Plazzi compreso) per piacere di Topolino. di Conte di Cagliostro Houston il fumettomondo ha un problema. Ci sono dei pazzi che vanno in giro spacciandosi per Francesco Artibani, Andrea Plazzi e Roberto Recchioni? O Artibani, Plazzi e Recchioni sono pazzi? Ricapitoliamo. Qualche giorno fa, il...

Leggi tutto

RECENSIONE CARTONATO DEADWOOD DICK "TRA IL TEXAS E L'INFERNO"

29-07-2019 Hits:1373 Critica d'Autore Lorenzo Barruscotto

    "Avete mai fatto caso che nella vita ogni tanto si incontra qualcuno che non va fatto in…alberare?” Ecco, quel qualcuno è Deadwood Dick. Mutuandola ed adattandola per i nostri scopi, la celeberrima frase pronunciata da un granitico Clint Eastwood in “Gran Torino” serve perfettamente a delineare il carattere del personaggio...

Leggi tutto

Moleskine 124 » Quando scappa un fumettosauro dallo zoo del fumettomondo

15-06-2019 Hits:1045 Moleskine Conte di Cagliostro

di Conte di Cagliostro Interrompiamo il silenzio di questa disgraziata rubrica su questo disgraziatissimo sito, perchè pare che sia scappato il fumettosauro dallo zoo del fumettomondo. Per sgombrare subito il campo da qualsiasi possibile dubbio, durante la nostra assenza dal vergare queste righe siamo diventati grandissimi estimatori del famigerato Sauro Pennacchioli...

Leggi tutto

Il Duce, la storia di Mussolini che la Panini non vi farà mai leggere...

15-06-2019 Hits:1245 Off Topic Super User

...Fumetto d'Autore ve la presenta corredata da un imprescindibile apparato critico. Dopo avere scoperchiato il caso della storia dedicata a Mussolini misteriosamente omessa dalla Panini, in nome della stessa libertà con cui M.M. Lupoi si riempe i profili social tutti i giorni, potete scoprire da soli se era da censurare...

Leggi tutto

Rinaldo Traini, un ricordo tra luci e ombre

05-06-2019 Hits:1181 Autori e Anteprime Alessandro Bottero

di Alessandro Bottero Di sicuro per Rinaldo Traini, scomparso ieri, non assisteremo ad una beatificazione post mortem come è stato per Sergio Bonelli. Troppo divisiva la sua figura, e troppo ‘profondo’ l’impatto che ha avuto nella storia del fumetto italiano, profondo non nel senso positivo del termine, ma nel senso di...

Leggi tutto

L’Europa: grande assente dal fumetto italiano mainstream

29-05-2019 Hits:673 Critica d'Autore Alessandro Bottero

di Alessandro Bottero Alcuni giorni fa si sono svolte le elezioni europee. Mi ricordo che anni e anni fa, le prime volte che si votava per il Parlamento Europeo ci si rideva su. Non si capiva a cosa servisse. Poi progressivamente ci si è resi conto (chi VUOLE rendersene conto, ovvio)...

Leggi tutto

Casa Cagliostro a Lucca 2018: Chi, Cosa, Dove, Quando, Perché

25-10-2018 Hits:4006 Critica d'Autore Redazione

Di Alessandro Bottero Anche per il 2018 Lucca vedrà nei giorni di Lucca Comics & Games l’evento Casa Cagliostro, cinque giorni Autonomi & #EscLUSive nel centro della città. Chi Casa Cagliostro non fa parte di Lucca Comics. È uno spazio autonomo, indipendente, autogestito (termine che fa molto anni ’70 e che...

Leggi tutto