Fumetto d'Autore ISSN: 2037-6650
Dal 2008 il Magazine della Nona Arte e dintorni - Vers. 3.0 - Direttore: Alessandro Bottero
A+ A A-

Il futuro è adesso: intervista ad Antonio Fara

lanciano2010-20[25/04/2010] » Lanciano nel Fumetto 2010 - Giorno 2 - ore 16.00

Quali sono stati gli esordi di Antonio Fara?

Ho cominciato come disegnatore, su testate come Cyborg, Orient Express e Comic Art; riviste contenitore che raccoglievano storie brevi. Le mie, in ogni caso, non erano storie realizzate interamente da me, ero affiancato da alcuni sceneggiatori.

L’esperienza è stata interessante e il ricordo di essa molto bello; ma i tempi sono cambiati ed è necessario adeguarsi all’evoluzione dei tempi. Tali evoluzioni, oggi includono vari campi della nostra vita, compreso il modo di leggere e disegnare il fumetto.

Così c’è stato un mio avvicinamento verso le storie più lunghe e il fumetto seriale. Quello che ho notato, infatti, è che la gente vuole immergersi nella lettura, quasi per un istinto di evasione dalla realtà. Per cui è alla ricerca di storie di ampio respiro, che consentano al lettore di astrarsi dal quotidiano.

Considera l’”intrusione” della tecnologia nell’arte come un segno di crisi per il fumetto?

No, non mi sembra un segno di crisi, o almeno non in senso negativo. Se per “crisi” intendiamo evoluzione e cambiamento, forse in questo senso sì. C’è ancora un passaggio non compiuto, rispetto al decennio precedente, un protendere ancora verso il futuro e l’evoluzione scientifica, che si manifesta soprattutto dal prediligere il virtuale al reale. Molti disegnatori preferiscono, per esempio, disegnare direttamente sul pc, mediante tavolette grafiche, o rielaborare i propri disegni al computer, piuttosto che realizzarli fisicamente su carta. Per questo, spesso, molte mostre ed esposizioni sono più presenti e visitate sul web, che non di persona. Possiamo dire che c’è ormai una sempre minore esigenza di fisicità. Questo è un vero e proprio cambiamento nella cultura popolare, che ha portato di certo anche i disegnatori a sperimentare nuovi modi di comunicare.

Natan Never è il personaggio più noto tra quelli da te disegnati. Quella per la fantascienza è una tua vera a propria passione?

In realtà non è del tutto così, tant’è che i miei primi lavori non erano affatto di fantascienza; erano storie gialle, noir, o ispirate alla commedia cinematografica degli anni ’20 e ’30. L’interesse per la  fantascienza è arrivato dopo, assieme al mio tendere verso il fumetto seriale.

Quali sono i progetti futuri di Antonio Fara?

Il futuro è ancora nel fumetto seriale e sul personaggio di Nathan Never, ma c’è anche la voglia di riprendere dei miei progetti passati lasciati in sospeso; dovrebbero in ogni caso essere conclusi e il dedicarsi in modo costante al fumetto seriale, rende il tempo da riservare ai programmi personali un po’scarso. Però chissà… più in là forse li continuerò; al momento continuo a dedicarmi al mio lavoro di sempre.

lanciano2010-21

Magazine

Moleskine 125 » Quella falsa differenza tra Fumetto e Graphic Novel

30-08-2019 Hits:709 Moleskine Conte di Cagliostro

Sottotitolo: Artibani e Recchioni avanti, dietro tutti quanti (Plazzi compreso) per piacere di Topolino. di Conte di Cagliostro Houston il fumettomondo ha un problema. Ci sono dei pazzi che vanno in giro spacciandosi per Francesco Artibani, Andrea Plazzi e Roberto Recchioni? O Artibani, Plazzi e Recchioni sono pazzi? Ricapitoliamo. Qualche giorno fa, il...

Leggi tutto

RECENSIONE CARTONATO DEADWOOD DICK "TRA IL TEXAS E L'INFERNO"

29-07-2019 Hits:1243 Critica d'Autore Lorenzo Barruscotto

    "Avete mai fatto caso che nella vita ogni tanto si incontra qualcuno che non va fatto in…alberare?” Ecco, quel qualcuno è Deadwood Dick. Mutuandola ed adattandola per i nostri scopi, la celeberrima frase pronunciata da un granitico Clint Eastwood in “Gran Torino” serve perfettamente a delineare il carattere del personaggio...

Leggi tutto

Moleskine 124 » Quando scappa un fumettosauro dallo zoo del fumettomondo

15-06-2019 Hits:917 Moleskine Conte di Cagliostro

di Conte di Cagliostro Interrompiamo il silenzio di questa disgraziata rubrica su questo disgraziatissimo sito, perchè pare che sia scappato il fumettosauro dallo zoo del fumettomondo. Per sgombrare subito il campo da qualsiasi possibile dubbio, durante la nostra assenza dal vergare queste righe siamo diventati grandissimi estimatori del famigerato Sauro Pennacchioli...

Leggi tutto

Il Duce, la storia di Mussolini che la Panini non vi farà mai leggere...

15-06-2019 Hits:1088 Off Topic Super User

...Fumetto d'Autore ve la presenta corredata da un imprescindibile apparato critico. Dopo avere scoperchiato il caso della storia dedicata a Mussolini misteriosamente omessa dalla Panini, in nome della stessa libertà con cui M.M. Lupoi si riempe i profili social tutti i giorni, potete scoprire da soli se era da censurare...

Leggi tutto

Rinaldo Traini, un ricordo tra luci e ombre

05-06-2019 Hits:1072 Autori e Anteprime Alessandro Bottero

di Alessandro Bottero Di sicuro per Rinaldo Traini, scomparso ieri, non assisteremo ad una beatificazione post mortem come è stato per Sergio Bonelli. Troppo divisiva la sua figura, e troppo ‘profondo’ l’impatto che ha avuto nella storia del fumetto italiano, profondo non nel senso positivo del termine, ma nel senso di...

Leggi tutto

L’Europa: grande assente dal fumetto italiano mainstream

29-05-2019 Hits:584 Critica d'Autore Alessandro Bottero

di Alessandro Bottero Alcuni giorni fa si sono svolte le elezioni europee. Mi ricordo che anni e anni fa, le prime volte che si votava per il Parlamento Europeo ci si rideva su. Non si capiva a cosa servisse. Poi progressivamente ci si è resi conto (chi VUOLE rendersene conto, ovvio)...

Leggi tutto

Casa Cagliostro a Lucca 2018: Chi, Cosa, Dove, Quando, Perché

25-10-2018 Hits:3924 Critica d'Autore Redazione

Di Alessandro Bottero Anche per il 2018 Lucca vedrà nei giorni di Lucca Comics & Games l’evento Casa Cagliostro, cinque giorni Autonomi & #EscLUSive nel centro della città. Chi Casa Cagliostro non fa parte di Lucca Comics. È uno spazio autonomo, indipendente, autogestito (termine che fa molto anni ’70 e che...

Leggi tutto