Fumetto d'Autore ISSN: 2037-6650
Dal 2008 il Magazine della Nona Arte e dintorni - Vers. 3.0 - Direttore: Alessandro Bottero
A+ A A-

L'Eternauta: il Remake

eternauta001di Attilio Capuozzo

Nel 1969 il popolare settimanale argentino Gente contattò il famoso scrittore e sceneggiatore di fumetti Hector German Oesterheld per commissionargli un remake in versione ridotta del suo capolavoro L'Eternauta pubblicato a puntate per la prima volta dal 1957 al 1959 sulla celebre rivista settimanale Hora Cero dell' Editorial Frontera fondata dallo stesso Oesterheld e da suo fratello Jorge.

 

Per questa nuova versione, lo sceneggiatore argentino affidò i disegni al maestro Alberto Breccia, caposcuola degli illustratori argentini, con cui Oesterheld aveva già realizzato famose opere quali Sherlock Time (1958), il cult Mort Cinder (1962)e lo sperimentale Graphic Novel Che (1968), imperniato sugli ultimi mesi di vita di Ernesto “Che” Guevara, catturato e ucciso nell’ Ottobre del 1967 dall’esercito boliviano (assistito da forze speciali statunitensi della CIA) nel piccolo villaggio de La Higuera

Ai disegni del Romanzo a Fumetti collaborò anche il figlio di Breccia, Enrique,che diverrà famoso negli anni a seguire grazie alle sue collaborazioni con sceneggiatori argentini del calibro di Ricardo Barreiro, Carlos Trillo e Guillermo Saccomanno destinati a raccogliere l’eredità intellettuale del grande H.G. Oesterheld all’indomani della sua tragica scomparsa avvenuta nel 1977 per mano della feroce e sanguinaria dittatura militare, capeggiata dal generale Jorge Rafael Videla, che terrorizzò l’Argentina dal 1976 al 1983 provocando la “sparizione” di più di 30.000 oppositori di regime, i cosiddetti desaparecidos. 

Nel remake de L'Eternauta, Oesterheld rese più esplicito il messaggio di denuncia sociale e politica già presente nell'originale ma in maniera più allegorica e accentuò i toni cupi e pessimisti del suo stile narrativo.

Alberto Breccia, per l'occasione, fece ricorso ad un segno espressionistico tendente all'astratto fino a raggiungere,in alcune tavole,i limiti dell’ incomprensibile ponendosi,quindi,in netta contrapposizione con i disegni della prima versione de L'Eternauta realizzati da Francisco Solano Lopez, la cui cifra stilistica era decisamente di taglio più tradizionale e verista.

 

Il remake de L'Eternauta, anche e soprattutto per i motivi sopra esposti, non incontrò i favori di parte del pubblico come dello stesso editore che avrebbe preferito piuttosto un fumetto avventuroso dai contenuti decisamente più commerciali.
L'editore di Gente pertanto esercitò forti pressioni su Oesterheld affinché condensasse sempre più il suo romanzo che finì con l'avere una lunghezza di gran lunga inferiore rispetto alle iniziali intenzioni dell’autore.
La prima pubblicazione in italia del remake avvenne nel 1977 sul mensile Linus edito dalla Milano Libri di Giovanni Gandini e diretto da Oreste del Buono.

La prima edizione italiana in volume, si intitolava Oltre il tempo, e fu pubblicata nel 1979 per i tipi delle Edizioni L’Isola Trovata di Luigi Bernardi famoso ideatore e direttore del mitico e insuperato mensile di fumetti italiani Orient Express, pubblicato per 30 numeri dal 1982 al 1985.

Per anni il libro edito da Bernardi è stata la sola edizione in volume del remake de L'Eternauta circolante in Italia.

Nel 2009 L’Eternauta disegnato da Alberto Breccia è tornato sugli scaffali delle librerie italiane grazie all’omonimo volume cartonato pubblicato dalla casa editrice Comma 22.

Anche se il remake non ha sicuramente lo stesso fascino dell'originale in quanto a sceneggiatura e disegni (soprattutto per la sua estrema sinteticità narrativa) ,rimane comunque una grande prova d'autore che vale la pena leggere e conservare.

Magazine

Moleskine 125 » Quella falsa differenza tra Fumetto e Graphic Novel

30-08-2019 Hits:841 Moleskine Conte di Cagliostro

Sottotitolo: Artibani e Recchioni avanti, dietro tutti quanti (Plazzi compreso) per piacere di Topolino. di Conte di Cagliostro Houston il fumettomondo ha un problema. Ci sono dei pazzi che vanno in giro spacciandosi per Francesco Artibani, Andrea Plazzi e Roberto Recchioni? O Artibani, Plazzi e Recchioni sono pazzi? Ricapitoliamo. Qualche giorno fa, il...

Leggi tutto

RECENSIONE CARTONATO DEADWOOD DICK "TRA IL TEXAS E L'INFERNO"

29-07-2019 Hits:1373 Critica d'Autore Lorenzo Barruscotto

    "Avete mai fatto caso che nella vita ogni tanto si incontra qualcuno che non va fatto in…alberare?” Ecco, quel qualcuno è Deadwood Dick. Mutuandola ed adattandola per i nostri scopi, la celeberrima frase pronunciata da un granitico Clint Eastwood in “Gran Torino” serve perfettamente a delineare il carattere del personaggio...

Leggi tutto

Moleskine 124 » Quando scappa un fumettosauro dallo zoo del fumettomondo

15-06-2019 Hits:1045 Moleskine Conte di Cagliostro

di Conte di Cagliostro Interrompiamo il silenzio di questa disgraziata rubrica su questo disgraziatissimo sito, perchè pare che sia scappato il fumettosauro dallo zoo del fumettomondo. Per sgombrare subito il campo da qualsiasi possibile dubbio, durante la nostra assenza dal vergare queste righe siamo diventati grandissimi estimatori del famigerato Sauro Pennacchioli...

Leggi tutto

Il Duce, la storia di Mussolini che la Panini non vi farà mai leggere...

15-06-2019 Hits:1245 Off Topic Super User

...Fumetto d'Autore ve la presenta corredata da un imprescindibile apparato critico. Dopo avere scoperchiato il caso della storia dedicata a Mussolini misteriosamente omessa dalla Panini, in nome della stessa libertà con cui M.M. Lupoi si riempe i profili social tutti i giorni, potete scoprire da soli se era da censurare...

Leggi tutto

Rinaldo Traini, un ricordo tra luci e ombre

05-06-2019 Hits:1181 Autori e Anteprime Alessandro Bottero

di Alessandro Bottero Di sicuro per Rinaldo Traini, scomparso ieri, non assisteremo ad una beatificazione post mortem come è stato per Sergio Bonelli. Troppo divisiva la sua figura, e troppo ‘profondo’ l’impatto che ha avuto nella storia del fumetto italiano, profondo non nel senso positivo del termine, ma nel senso di...

Leggi tutto

L’Europa: grande assente dal fumetto italiano mainstream

29-05-2019 Hits:673 Critica d'Autore Alessandro Bottero

di Alessandro Bottero Alcuni giorni fa si sono svolte le elezioni europee. Mi ricordo che anni e anni fa, le prime volte che si votava per il Parlamento Europeo ci si rideva su. Non si capiva a cosa servisse. Poi progressivamente ci si è resi conto (chi VUOLE rendersene conto, ovvio)...

Leggi tutto

Casa Cagliostro a Lucca 2018: Chi, Cosa, Dove, Quando, Perché

25-10-2018 Hits:4006 Critica d'Autore Redazione

Di Alessandro Bottero Anche per il 2018 Lucca vedrà nei giorni di Lucca Comics & Games l’evento Casa Cagliostro, cinque giorni Autonomi & #EscLUSive nel centro della città. Chi Casa Cagliostro non fa parte di Lucca Comics. È uno spazio autonomo, indipendente, autogestito (termine che fa molto anni ’70 e che...

Leggi tutto