Fumetto d'Autore ISSN: 2037-6650
Dal 2008 il Magazine della Nona Arte e dintorni - Vers. 3.0 - Direttore: Alessandro Bottero
A+ A A-

Il protogiornalismo a fumetti di Luigi Barzini

barzinicopertina[08/07/2010] » La Fondazione Corriere della Sera pubblica il prezioso carnet de voyage dell'illustratore inviato di inizio secolo scorso.

Quando ancora il fumetto non era la nona arte, quando ancora il taccuino Moleskine non era di moda, agli inizi del secolo scorso, il carnet de voyage, il taccuino di viaggio, era la forma di documentazione più usata per immortalare la cronaca di un viaggio. con i disegni Luigi Barzini, illustratore per il Corriere degli inizi del ventesimo secolo, raccontava con i suoi disegni i viaggi da inviato, componendo con la sua arte realisticamente delicata una sorta di proto-reportage a fumetti, di cronaca giornalistica sequenziale. La Fondazione Corriere della Sera,  tramite una donazione, è riuscita ad entrare in possesso del prezioso carnet e lo pubblica in una preziosa edizione.

La Fondazione Corriere della Sera, nel volume Luigi Barzini. Impressioni di viaggio. 1900-1902 pubblica una scelta di disegni tratti da un prezioso carnet de voyage appartenuto a Luigi Barzini e da lui composto durante alcuni viaggi compiuti per il «Corriere» agli inizi del secolo. Personaggi, figure tipiche, paesaggi, mappe, monumenti, una rassegna di costumi di nazionalità diverse vengono catturati dall’occhio veloce del giornalista in serie di schizzi di piccole dimensioni vergati prevalentemente a china.

Le illustrazioni, che tra il 1900 e il 1902 servirono per illustrare i suoi reportage sulle pagine del
«Corriere della Sera» o sul suo supplemento mensile «La Lettura», restituiscono la vivida impressione dei luoghi visitati dall’inviato,  imbastendo storie oppure ritraendo in maniera fulminea e condensata il sapore di un episodio particolare.  Le serie di disegni si riferiscono a cinque aree geografiche visitate da Barzini durante i suoi servizi per il giornale (Cina, Giappone,  Siberia, Argentina e Terra Santa) e costituiscono un documento prezioso di un tempo in cui la fotografia non costituiva ancora un supporto grafico per le notizie.

Accompagna ciascuna serie di  disegni di Barzini una scelta di due fra i numerosi articoli che il giornalista inviò al «Corriere della Sera» dai paesi che visitava e che furono al tempo pubblicati con il corredo dei suoi schizzi: si fornisce così una chiave di lettura e un inquadramento narrativo per comprendere meglio il rapporto che si crea sulla pagina di giornale tra la scrittura e l’immagine.

Il volume si apre con l’introduzione di Attilio Brilli, che insegna Letteratura angloamericana presso l’Università di Siena e si è a lungo occupato di letteratura di viaggio. Fra le sue opere più recenti Il viaggio in Italia. Storia di una grande tradizione culturale e Il viaggio in Oriente (il Mulino, 2006 e 2009).

Il taccuino di Barzini è custodito nell’Archivio storico del Corriere della Sera, cui è stato donato da Maria Antonelli Carandini il 31 gennaio 2008: il lascito contribuisce ad alimentare il patrimonio archivistico del quotidiano, integrandone i fondi iconografici che, insieme ai carteggi, alla documentazione amministrativo-gestionale  e alla raccolta completa della testata e dei suoi supplementi  costituisce non  solo una fonte ricchissima per esplorare la storia del giornale, ma anche, di riflesso,la società, la politica e la culturale italiana degli ultimi centotrent’anni.

I materiali dell’Archivio storico costituiscono la base per una collana di eleganti volumi di piccolo formato (che la Fondazione edita dal 2005) dedicata a documenti, in gran parte inediti, che danno testimonianza della storia del quotidiano e mettono in luce aspetti meno noti della biografia di giornalisti e collaboratori.

Barzini01

Barzini02

barzini03

Collana: Le “carte” del Corriere

Editore:Fondazione Corriere della Sera

Caratteristiche tecniche:Brossura con sovraccoperta 11,8 x 16,7 cm

Pagine: pp. 250

Prezzo: € 12,00

Data di uscita: 16 giugno 2010

ISBN 978-88-96820-02-5


Volumi pubblicati:

  • Sulla libertà di stampa. 1945-1947 (fuori commercio)
  • Dino Buzzati. Il giornale segreto (fuori commercio)
  • Il «Corriere della Sera» a Berlino. 1930-1936 (fuori commercio)
  • Luigi Einaudi – Luigi Albertini. Lettere (1908-1925) a cura di Marzio Achille Romani. Prefazione di Mario Monti (fuori commercio)
  • Arnaldo Fraccaroli. Corrispondenze da Caporetto a cura di Alceo Riosa
  • Guareschi al «Corriere». 1940-1942 a cura di Angelo Varni
  • Giovanni Mosca. L’esordio al «Corriere». 1937 con una introduzione di Alfredo Barberis e un contributo di Benedetto Mosca
  • Edmondo De Amicis. Scritti per «La Lettura». 1902-1908 a cura di Antonio Faeti
  • Giovanni Gentile.  Scritti per il «Corriere» 1927-1944 a cura di Gabriele Turi
  • Giovanni Raboni. Il libro del giorno. 1998-2003 introduzione di Massimo Onofri
  • Eugenio Balzan. L’emigrazione in Canada nell’inchiesta del «Corriere». 1901 a cura di Renata Broggini. Prefazione di Gian Antonio Stella
  • Salvatore Aponte. Il «Corriere» a Mosca tra Trockji e Stalin. 1926-1929 introduzione di Luciano Canfora

Per ulteriori informazioni, www.fondazionecorriere.it.

Magazine

Moleskine 125 » Quella falsa differenza tra Fumetto e Graphic Novel

30-08-2019 Hits:691 Moleskine Conte di Cagliostro

Sottotitolo: Artibani e Recchioni avanti, dietro tutti quanti (Plazzi compreso) per piacere di Topolino. di Conte di Cagliostro Houston il fumettomondo ha un problema. Ci sono dei pazzi che vanno in giro spacciandosi per Francesco Artibani, Andrea Plazzi e Roberto Recchioni? O Artibani, Plazzi e Recchioni sono pazzi? Ricapitoliamo. Qualche giorno fa, il...

Leggi tutto

RECENSIONE CARTONATO DEADWOOD DICK "TRA IL TEXAS E L'INFERNO"

29-07-2019 Hits:1226 Critica d'Autore Lorenzo Barruscotto

    "Avete mai fatto caso che nella vita ogni tanto si incontra qualcuno che non va fatto in…alberare?” Ecco, quel qualcuno è Deadwood Dick. Mutuandola ed adattandola per i nostri scopi, la celeberrima frase pronunciata da un granitico Clint Eastwood in “Gran Torino” serve perfettamente a delineare il carattere del personaggio...

Leggi tutto

Moleskine 124 » Quando scappa un fumettosauro dallo zoo del fumettomondo

15-06-2019 Hits:903 Moleskine Conte di Cagliostro

di Conte di Cagliostro Interrompiamo il silenzio di questa disgraziata rubrica su questo disgraziatissimo sito, perchè pare che sia scappato il fumettosauro dallo zoo del fumettomondo. Per sgombrare subito il campo da qualsiasi possibile dubbio, durante la nostra assenza dal vergare queste righe siamo diventati grandissimi estimatori del famigerato Sauro Pennacchioli...

Leggi tutto

Il Duce, la storia di Mussolini che la Panini non vi farà mai leggere...

15-06-2019 Hits:1075 Off Topic Super User

...Fumetto d'Autore ve la presenta corredata da un imprescindibile apparato critico. Dopo avere scoperchiato il caso della storia dedicata a Mussolini misteriosamente omessa dalla Panini, in nome della stessa libertà con cui M.M. Lupoi si riempe i profili social tutti i giorni, potete scoprire da soli se era da censurare...

Leggi tutto

Rinaldo Traini, un ricordo tra luci e ombre

05-06-2019 Hits:1062 Autori e Anteprime Alessandro Bottero

di Alessandro Bottero Di sicuro per Rinaldo Traini, scomparso ieri, non assisteremo ad una beatificazione post mortem come è stato per Sergio Bonelli. Troppo divisiva la sua figura, e troppo ‘profondo’ l’impatto che ha avuto nella storia del fumetto italiano, profondo non nel senso positivo del termine, ma nel senso di...

Leggi tutto

L’Europa: grande assente dal fumetto italiano mainstream

29-05-2019 Hits:573 Critica d'Autore Alessandro Bottero

di Alessandro Bottero Alcuni giorni fa si sono svolte le elezioni europee. Mi ricordo che anni e anni fa, le prime volte che si votava per il Parlamento Europeo ci si rideva su. Non si capiva a cosa servisse. Poi progressivamente ci si è resi conto (chi VUOLE rendersene conto, ovvio)...

Leggi tutto

Casa Cagliostro a Lucca 2018: Chi, Cosa, Dove, Quando, Perché

25-10-2018 Hits:3915 Critica d'Autore Redazione

Di Alessandro Bottero Anche per il 2018 Lucca vedrà nei giorni di Lucca Comics & Games l’evento Casa Cagliostro, cinque giorni Autonomi & #EscLUSive nel centro della città. Chi Casa Cagliostro non fa parte di Lucca Comics. È uno spazio autonomo, indipendente, autogestito (termine che fa molto anni ’70 e che...

Leggi tutto