Fumetto d'Autore ISSN: 2037-6650
Dal 2008 il Magazine della Nona Arte e dintorni - Vers. 3.0 - Direttore: Alessandro Bottero
A+ A A-

Leo Ortolani sarà ospite di Etna Comics 2014

etna comics logoRiceviamo e pubblichiamo.

Il creatore di Rat-Man ha realizzato anche il manifesto della quarta edizione della manifestazione catanese.

Cresce l’attesa per la quarta edizione di Etna Comics, il “Festival internazionale del fumetto e della cultura pop”, in programma dal 6 all’8 giugno al Centro Fieristico “Le Ciminiere” di Catania.

Mancano ormai meno di tre mesi e le migliaia di appassionati, che ogni anno affollano i padiglioni della struttura che ospita l’evento, sono già da tempo alla ricerca spasmodica di ogni piccola anticipazione su di esso.

C’è grande curiosità intorno ai nomi degli ospiti della manifestazione che, come intuibile dai primi annunci ufficiali, si delinea ancora più accattivante delle precedenti edizioni.

Basta dire, ad esempio, “Leo Ortolani” per dare il senso della caratura di Etna Comics 2014. Un ospite di altissimo profilo, che lo staff diretto da Antonio Mannino ha deciso di annunciare per continuare a stupire quanti scalpitano già per accorrere alla kermesse catanese e, al tempo stesso, accontentare le numerosissime richieste. Erano anni infatti che si lavorava per assicurare la presenza al Festival del celebre fumettista italiano, noto ai più come creatore e disegnatore della serie “Rat-Man”.

Tra i più grandi protagonisti del mondo del fumetto, Ortolani ha accettato con grande entusiasmo l'invito alla manifestazione, che lo vedrà così per la prima volta in Sicilia.

Un annuncio che arriva in concomitanza con l’uscita dell'ennesima e attesissima ristampa di “Rat-Man gigante”, realizzato in onore della vecchia Editoriale Corno.

La kermesse sarà dunque arricchita dal suo prestigiosissimo curriculum, nel quale, oltre alla serie “Rat-Man Collection”, figurano anche parodie di successo come Star Rats, Il Signore dei Ratti, Avarat e il recente Ratolik.

Puntando su Ortolani, si è voluta esaltare l’unicità della sua figura di autore completo, nel quale un’innovazione fortissima e al limite della genialità si sposa con una cultura del fumetto classico ispirata direttamente ai grandi maestri mondiali di questo linguaggio, che va da Jack Kirby a Carl Barks, passando per i nostri Bonvi, Jacovitti e Cavazzano.

Nel fumettista pisano si ritrova proprio la migliore espressione di questa continuità nel rinnovamento, in particolar modo perché nelle sue storie rappresenta un tipo di comicità molto “umana”, riflessiva e a volte amara, prendendo spunto dalla vita quotidiana.

Con lui il tema del supereroe, dopo essere stato analizzato in lungo e in largo grazie a maestri come Stan Lee, Alan Moore e Frank Miller, viene infatti interpretato con elementi che lo caratterizzano fortemente in una nuova ottica piena di ironia e humor.

I suoi personaggi sono eroi che trovano il loro punto di forza proprio nell’essere fragili e deboli, ma fortemente motivati perché umani, e quindi capaci di grandi imprese. Ma Leo è anche molto attento al connubio fra cinema e fumetto, legame consacrato dai nostri tempi.

Dal punto di vista grafico, invece, il tratto di Ortolani è lineare, pulito, ma fortemente evocativo, assolutamente riconoscibile perché unico e immediato, frutto della sua particolare maestria e della sua ampia cultura fumettistica.

Non si poteva dunque non pensare a lui per la realizzazione del manifesto di quest'anno, la cui immagine simbolo, che ha preso vita proprio grazie al suo estro, potrà essere presto apprezzata in tutta la sua maestosa e straordinaria bellezza.

Al momento però nessun altro dettaglio sarà svelato a tal proposito, perché la suspense impreziosisce l’attesa; un’attesa che giorno dopo giorno cresce in maniera esponenziale, come le sorprese e le novità che lo staff ha in serbo per tutti. Per adesso basti sapere che Leo Ortolani c’è e attende i suoi fan ad Etna Comics 2014!

N.B.: Per ulteriori curiosità, è possibile visitare il sito http://www.etnacomics.com/ e la pagina facebook ufficiale https://www.facebook.com/etnacomics?fref=ts

Magazine

Moleskine 125 » Quella falsa differenza tra Fumetto e Graphic Novel

30-08-2019 Hits:830 Moleskine Conte di Cagliostro

Sottotitolo: Artibani e Recchioni avanti, dietro tutti quanti (Plazzi compreso) per piacere di Topolino. di Conte di Cagliostro Houston il fumettomondo ha un problema. Ci sono dei pazzi che vanno in giro spacciandosi per Francesco Artibani, Andrea Plazzi e Roberto Recchioni? O Artibani, Plazzi e Recchioni sono pazzi? Ricapitoliamo. Qualche giorno fa, il...

Leggi tutto

RECENSIONE CARTONATO DEADWOOD DICK "TRA IL TEXAS E L'INFERNO"

29-07-2019 Hits:1357 Critica d'Autore Lorenzo Barruscotto

    "Avete mai fatto caso che nella vita ogni tanto si incontra qualcuno che non va fatto in…alberare?” Ecco, quel qualcuno è Deadwood Dick. Mutuandola ed adattandola per i nostri scopi, la celeberrima frase pronunciata da un granitico Clint Eastwood in “Gran Torino” serve perfettamente a delineare il carattere del personaggio...

Leggi tutto

Moleskine 124 » Quando scappa un fumettosauro dallo zoo del fumettomondo

15-06-2019 Hits:1039 Moleskine Conte di Cagliostro

di Conte di Cagliostro Interrompiamo il silenzio di questa disgraziata rubrica su questo disgraziatissimo sito, perchè pare che sia scappato il fumettosauro dallo zoo del fumettomondo. Per sgombrare subito il campo da qualsiasi possibile dubbio, durante la nostra assenza dal vergare queste righe siamo diventati grandissimi estimatori del famigerato Sauro Pennacchioli...

Leggi tutto

Il Duce, la storia di Mussolini che la Panini non vi farà mai leggere...

15-06-2019 Hits:1228 Off Topic Super User

...Fumetto d'Autore ve la presenta corredata da un imprescindibile apparato critico. Dopo avere scoperchiato il caso della storia dedicata a Mussolini misteriosamente omessa dalla Panini, in nome della stessa libertà con cui M.M. Lupoi si riempe i profili social tutti i giorni, potete scoprire da soli se era da censurare...

Leggi tutto

Rinaldo Traini, un ricordo tra luci e ombre

05-06-2019 Hits:1174 Autori e Anteprime Alessandro Bottero

di Alessandro Bottero Di sicuro per Rinaldo Traini, scomparso ieri, non assisteremo ad una beatificazione post mortem come è stato per Sergio Bonelli. Troppo divisiva la sua figura, e troppo ‘profondo’ l’impatto che ha avuto nella storia del fumetto italiano, profondo non nel senso positivo del termine, ma nel senso di...

Leggi tutto

L’Europa: grande assente dal fumetto italiano mainstream

29-05-2019 Hits:665 Critica d'Autore Alessandro Bottero

di Alessandro Bottero Alcuni giorni fa si sono svolte le elezioni europee. Mi ricordo che anni e anni fa, le prime volte che si votava per il Parlamento Europeo ci si rideva su. Non si capiva a cosa servisse. Poi progressivamente ci si è resi conto (chi VUOLE rendersene conto, ovvio)...

Leggi tutto

Casa Cagliostro a Lucca 2018: Chi, Cosa, Dove, Quando, Perché

25-10-2018 Hits:3999 Critica d'Autore Redazione

Di Alessandro Bottero Anche per il 2018 Lucca vedrà nei giorni di Lucca Comics & Games l’evento Casa Cagliostro, cinque giorni Autonomi & #EscLUSive nel centro della città. Chi Casa Cagliostro non fa parte di Lucca Comics. È uno spazio autonomo, indipendente, autogestito (termine che fa molto anni ’70 e che...

Leggi tutto