Fumetto d'Autore ISSN: 2037-6650
Dal 2008 il Magazine della Nona Arte e dintorni - Vers. 3.0 - Direttore: Alessandro Bottero
A+ A A-

All Star Superman

all_star_supermandi Sergio L. Duma

Quando l’ultimo sopravvissuto di Krypton divenne un essere dai grandi ideali, superiore agli homo sapiens, buono e con il cuore al posto giusto.

Diciamo la verità: Superman è piuttosto pizzoso come personaggio. Sarà anche il primo super-eroe della storia del fumetto e basta questo per comprendere la sua importanza storica. Però, almeno fuori dagli Stati Uniti, piace a pochi e molti non sopportano la sua detestabile aura da bravo boyscout. Di ciò se ne rese conto il grande Frank Miller che, nel suo celeberrimo Dark knight returns, descrisse Supes come un campione dell’ordine costituito, sempre ligio al dovere, contrapposto alla furia anarchica e ribelle di Batman. Ciò non toglie che le avventure dell’Uomo d’Acciaio siano sovente state appannaggio di ottimi autori. Tuttavia, pur essendo un classico, Superman può risultare poco affascinante rispetto ad altri personaggi. Conscio di questo handicap, il geniale Grant Morrison, nel volume All star Superman, pubblicato da Planeta De Agostini, che raccoglie i dodici numeri della serie mainstream che ha ricevuto il maggior numero di premi negli ultimi anni, ha compiuto un’operazione estremamente intelligente: non ha stravolto il personaggio (cosa forse che non gli sarebbe stata permessa dalle alte sfere della DC Comics) ma ha, anzi, accentuato il carattere di icona dell’ultimo sopravvissuto di Krypton: un essere dai grandi ideali, superiore agli homo sapiens, buono e con il cuore al posto giusto. In altre parole, una specie di divinità. Però Grant ha riplasmato il mondo narrativo di Superman, rendendolo al passo con i tempi: di conseguenza, in questo splendido serial, abbiamo una meravigliosa e sexy Lois Lane; un Perry White, burbero direttore del Daily Planet; Steve Lombard, classico rivale di Clark Kent, descritto in maniera più ironica; o un irresistibile Jimmy Olsen, fighetto dall’allure metrosexual. Ovviamente, non mancano i cattivi di turno, come l’obbligatorio Lex Luthor, sadico e psicotico, per quanto geniale, sociopatico (per di più accompagnato da un’affascinante e cattivissima nipotina che sembra uscita da un club sadomaso). Ma ci sono anche le strampalate invenzioni tipiche della folle mente del trasgressivo autore scozzese: Zibarro (nuova versione di Bizarro); divinità galattiche dagli atteggiamenti infantili; mutanti che sono armi chimiche viventi geneticamente modificate; strane entità che divorano soli, e così via. Il tutto, nel più puro spirito della migliore fantascienza, accompagnato dai testi poetici e allucinati di Grant. Per giunta, la trama è avvincente e ha a che fare con un Superman in punto di morte che deve cercare una soluzione al suo terribile problema. Le situazioni narrative, che paiono stimolate da una dose di lsd, sono graficamente rappresentate da un bravissimo Frank Quitely (già all’opera insieme a Grant nella controversa run degli X-Men marvelliani) che delizia gli occhi del lettore con pagine splendide, rese visivamente ancora più suggestive dall’eccezionale colorista Jamie Grant. Insomma, l’unico rammarico è che questa serie sia durata solo dodici numeri. Quindi, anche se preferite i ragazzacci ai noiosi chierichetti in costume, leggete ugualmente All star Superman e non ve ne pentirete. Il volume è una delle più valide proposte editoriali di quest’anno e non vi farà rimpiangere i soldi spesi.

 

Titolo: All Star Superman

Testi: Grant Morrison

Disegni: Frank Quitely

Editore: Planeta De Agostini

Pagine: 304 pagine a colori

Prezzo: € 22,00

Magazine

Moleskine 125 » Quella falsa differenza tra Fumetto e Graphic Novel

30-08-2019 Hits:862 Moleskine Conte di Cagliostro

Sottotitolo: Artibani e Recchioni avanti, dietro tutti quanti (Plazzi compreso) per piacere di Topolino. di Conte di Cagliostro Houston il fumettomondo ha un problema. Ci sono dei pazzi che vanno in giro spacciandosi per Francesco Artibani, Andrea Plazzi e Roberto Recchioni? O Artibani, Plazzi e Recchioni sono pazzi? Ricapitoliamo. Qualche giorno fa, il...

Leggi tutto

RECENSIONE CARTONATO DEADWOOD DICK "TRA IL TEXAS E L'INFERNO"

29-07-2019 Hits:1393 Critica d'Autore Lorenzo Barruscotto

    "Avete mai fatto caso che nella vita ogni tanto si incontra qualcuno che non va fatto in…alberare?” Ecco, quel qualcuno è Deadwood Dick. Mutuandola ed adattandola per i nostri scopi, la celeberrima frase pronunciata da un granitico Clint Eastwood in “Gran Torino” serve perfettamente a delineare il carattere del personaggio...

Leggi tutto

Moleskine 124 » Quando scappa un fumettosauro dallo zoo del fumettomondo

15-06-2019 Hits:1066 Moleskine Conte di Cagliostro

di Conte di Cagliostro Interrompiamo il silenzio di questa disgraziata rubrica su questo disgraziatissimo sito, perchè pare che sia scappato il fumettosauro dallo zoo del fumettomondo. Per sgombrare subito il campo da qualsiasi possibile dubbio, durante la nostra assenza dal vergare queste righe siamo diventati grandissimi estimatori del famigerato Sauro Pennacchioli...

Leggi tutto

Il Duce, la storia di Mussolini che la Panini non vi farà mai leggere...

15-06-2019 Hits:1270 Off Topic Super User

...Fumetto d'Autore ve la presenta corredata da un imprescindibile apparato critico. Dopo avere scoperchiato il caso della storia dedicata a Mussolini misteriosamente omessa dalla Panini, in nome della stessa libertà con cui M.M. Lupoi si riempe i profili social tutti i giorni, potete scoprire da soli se era da censurare...

Leggi tutto

Rinaldo Traini, un ricordo tra luci e ombre

05-06-2019 Hits:1202 Autori e Anteprime Alessandro Bottero

di Alessandro Bottero Di sicuro per Rinaldo Traini, scomparso ieri, non assisteremo ad una beatificazione post mortem come è stato per Sergio Bonelli. Troppo divisiva la sua figura, e troppo ‘profondo’ l’impatto che ha avuto nella storia del fumetto italiano, profondo non nel senso positivo del termine, ma nel senso di...

Leggi tutto

L’Europa: grande assente dal fumetto italiano mainstream

29-05-2019 Hits:703 Critica d'Autore Alessandro Bottero

di Alessandro Bottero Alcuni giorni fa si sono svolte le elezioni europee. Mi ricordo che anni e anni fa, le prime volte che si votava per il Parlamento Europeo ci si rideva su. Non si capiva a cosa servisse. Poi progressivamente ci si è resi conto (chi VUOLE rendersene conto, ovvio)...

Leggi tutto

Casa Cagliostro a Lucca 2018: Chi, Cosa, Dove, Quando, Perché

25-10-2018 Hits:4019 Critica d'Autore Redazione

Di Alessandro Bottero Anche per il 2018 Lucca vedrà nei giorni di Lucca Comics & Games l’evento Casa Cagliostro, cinque giorni Autonomi & #EscLUSive nel centro della città. Chi Casa Cagliostro non fa parte di Lucca Comics. È uno spazio autonomo, indipendente, autogestito (termine che fa molto anni ’70 e che...

Leggi tutto