Fumetto d'Autore ISSN: 2037-6650
Dal 2008 il Magazine della Nona Arte e dintorni - Vers. 3.0 - Direttore: Alessandro Bottero
A+ A A-

Fullcomics 2005-2011: storia di una manifestazione prestigiosa

fullcomicsposter2011minidi Giorgio Messina

A Salvatore Primiceri va riconosciuto il grande merito di avere ideato Fullcomics, un format di manifestazione fumettistica che in 6 edizioni trascorse ha resistito a tutto e tutti, anche (e forse soprattutto) al “nomadismo” contingente (dovuto principalmente alle Istituzioni) tra Pavia, Piacenza, Sarzana. Fullcomics adesso è finalmente di ritorno a Piacenza.

Questa è la storia di una manifestazione prestigiosa.


2005

La prima edizione di Fullcomics si svolge al Castello Visconteo di Pavia il 14 e 15 maggio 2005. La manifestazione ideata da Salvatore Primiceri, Valeriano “Elfodiluce” Scassa e Ivan Zoni si svolge nelle ex stalle del castello, ora diventate una sala espositiva. La filosofia dell'iniziativa é dare spazio gratuito a tutte le realtà del fumetto indipendenti e autoprodotte senza trascurare la piccola editoria. I tavoli degli espositori sono sul perimetro della sala, occupata per metà, e al centro è allestita la sala conferenze con le sedie. Anche l'ingresso al pubblico è gratuito Oltre alla piccola mostra mercato, c’è anche di una mostra espositiva collettiva di vari nomi celebri e emergenti del fumetto nazionale e di incontri. Quella prima Fullcomics era un piccolo “gioiellino”. L’ambiente universitario della cittadina alle porte di Milano risponde bene e il “pienone” si raggiunge quando in conferenza c’è Federico Memola che parla del suo Johnatan Steele appodato alla Star Comics. Tra gli espositori di quella prima edizione: Coconino Press, Q Press, I Cani, Lo Sciacallo Elettronico, il Fan Club di Ratman e Ragno Magazine…

2006

La seconda edizione di Fullcomics,  dopo la prima edizione “sperimentale”, torna a Pavia dal 12 al 14 maggio 2006 (le mostre furono inaugurate il 4). La filosofia della manifestazione rimane immutata ma il tema scelto “i maestri incontrano i giovani emergenti” testimonia un percorso di crescita non indifferente. Tra gli ospiti di questa seconda Fullcomics ci sono: Sergio Staino, Sergio Toppi, Leone Cimpellin, Marcello Toninelli, Lorenzo Calza, Tito Faraci, Federico Memola, Pino Manunta. Tra le autoproduzioni e piccoli editori, si riconfermano praticamente tutti, e le file vengono ingrossate da Monipodio e Selfcomics, Bottero Edizioni. La manifestazione è sostenuta da Comune, Provincia, Regione e Università e riesce anche nel secondo anno permettere l’ingresso gratuito ai visitatori. Uno dei momenti più intensi della seconda edizione di Fullcomics è l’incontro con Laura De Luca & Friends. La figlia del compianto disegnatore del Commissario Spada presenta un suo progetto a fumetti per le Ferrovie dello Stato insieme a SERGIO TOPPI,, KATARZYNA BAK, STEFANO CAVALLO, GINO D'ANTONIO, SERGIO DE SIMONE, SIMONE FALSO, IRIO FANTINI, RENATO POLESE, OTELLO SCARPELLI. D’Antonio purtroppo verrà a mancare alla fine di quel 2006. Memorabile il suo intervento in cui racconta che durante la Seconda Guerra Mondiale, a Roma, usciva, in barba al possibile pericolo, per andare a disegnare i mezzi dei tedeschi, durante l’occupazione. Tra le tante conferenze, ce ne sarà una anche con Antonella Toffolo, talentuosa illustratrice e fumettista, anche lei troppo prematuramente scomparsa nel febbraio del 2010. Ma quell’edizione si ammanta anche di internazionalità. Insieme alla piccola casa editrice svizzera Uchronia, tra gli ospiti spicca anche lo spagnolo Enric Badia Romero, disegnatore di Axa e Modesty Blaise.

2007

Fullcomics trasloca a Piacenza, nella centralissima Piazza Cavalli, sotto i portici del Palazzo Gotico. La terza edizione si svolge dal 13 al 15 aprile 2007. Il processo di crescita della manifestazione continua. In piazza è allestito anche un palco per le cartoon cover band. Il sabato sera si esibirà in concerto anche la formazione delle “Le Bambole di Pezza”. I cosplayer, numerosi, invadono la domenica piacentina. Tra gli ospiti di Fullcomics 3 spiccano: Giovanni Freghieri, Alessandro Sisti, Claudio Sciarrone, Luigi Mignacco, Mauro Boselli, Sebastiano Vilella. Di quella terza edizione i giornali parleranno di più di 7000 visitatori.

2008

La quarta edizione si tiene ancora a Piacenza, sempre in Piazza Cavalli dall’11 al 13 aprile 2008. Tra gli ospiti ci sono anche: Giuseppe Palumbo, Ivo Milazzo, Giovanni Freghieri, Federico Memola, Passepartout. Tra le varie mostre ce n’è una anche dedicata a degli originali di Altan. In piazza, al sabato pomeriggio, si assiste al concerto de I Raggi Fotonici e la sera al Talk Show “Gente di Cartonia”. Nel pomeriggio di domenica si svolge anche il “Meeting del fumetto indipendente”. Nonostante sia molto cresciuta, Fullcomics non tradisce la sua anima originaria. La presenza di tanti piccoli editori e autoproduzioni tra gli espositori, cresciuti di numero rispetto alla prima edizione piacentina, è la conferma di quale sia l’effettiva spina dorsale di una manifestazione che cerca di essere sempre di più una finestra a 360° su tutto il fumetto italiano. I giornali, alla fine della quarta edizione, parleranno di 20.000 visitatori.

2009

Fullcomics  entra nel padiglione fieristico di Piacenza Expo. La quinta edizione si svolge dal 8 al 10 maggio. Tra gli ospiti ci sono: Giuseppe Camuncoli, Matteo Casali, Alberto Corradi, Mario Alberti, Rita Pelusio (la fatina delle Winx di Colorado Café), Federico Nardo, Alex Crippa, Pasquale Ruju, Lorenzo Calza. Tra gli espositori ci sono editori, negozi e autoproduzioni. La manifestazione avrà anche un annullo filatelico dedicato e realizzato da Poste Italiane. I dati ufficiali raccontano di 7000 visite.

2010

Fullcomics si sposta a Sarzana per un’edizione “provvisoria” che si svolge dal 5 al 7 marzo presso la suggestiva location della Fortezza Firmafede. Fumetto d’Autore, l’anno scorso ha seguito la manifestazione come Media Partner, e ha raccontato la sesta edizione di Fullcomics con più di 30 notizie, che potete leggere QUI. Tra gli ospiti dell’edizione sarzanese c’erano anche: Tito Faraci, Stefano Casini, Marcello Toninelli, David Rubìn, Keiko Ichiguchi, Lele Vianello, Guido Fuga, Luigi Simeoni, Davide Barzi, Sergio Gerasi, Marco Trisorio, Roberto Battestini. Dall’edizione ligure parte anche il “Gran Premio Autori ed Editori” che nella sua prima edizione sarà assegnato, tra gli altri, a Massimo Dell’Oglio, Ilaria Ferramosca, Mabel Morri, e Giulio Bonatti.

2011

Fullcomics ritorna in “sede”. Tutto è pronto per la settima edizione della manifestazione che si domicilia nuovamente a Piacenza Expo, ovvero in quello che è ormai il suo domicilio “naturale”. Come Fumetto d’Autore vi racconteremo anche quest’anno, come Media Partner, la manifestazione piacentina che, grazie alla lungimiranza di TM Service, non solo si preannuncia ricca di ospiti, stand, e iniziative legate al cosplayer ma anche sede di un convegno sul diritto d’autore, di importanti spazi “open job” con gli editor. Ci vediamo a Piacenza Expo dal 15 al 17 aprile per fare un pieno di Fumetti… e in quei giorni… Prevalga Fullcomics!

Magazine

L'Intervista - Kirby Academy, a Cassino un punto di riferimento unico per chi vuole fare fumetti

17-01-2020 Hits:200 Autori e Anteprime Super User

A cura della redazione L'Associazione Culturale Cagliostro E-Press, ha 15 anni alle spalle di meritoria attività di scountng di nuovi talenti e diffusione del media fumetto sul territorio nazionale: la storia dell'Associazione, sempre presente alle principali fiere di settore, racconta di più di 150 volumi pubblicati in questi tre lustri e...

Leggi tutto

Saggio e analisi di "TESLA AND THE SECRET LODGE"

17-12-2019 Hits:1934 Critica d'Autore Lorenzo Barruscotto

 La cover variant (a sinistra) e quella ufficiale (a destra)   Ucronia. Cosa significa questa parola? Con tale termine viene indicato un genere di narrativa fantastica basato sulla premessa che la storia del mondo abbia seguito un corso alternativo a quello reale. Deriva dal greco e significa letteralmente “nessun tempo”, analogamente a come...

Leggi tutto

Intervista con OSKAR su ZAGOR

17-12-2019 Hits:2064 Critica d'Autore Lorenzo Barruscotto

    Facciamo quattro chiacchiere in merito al volume “L'eroe di Darkwood”, il sesto e conclusivo della mini serie “Zagor – Le Origini” che ha visto Oskar, nome d'arte di Oscar Scalco, classe 1971, disegnatore con all'attivo numerosi traguardi prestigiosi, impegnato ai disegni sui testi di Moreno Burattini. Le sue due opere che vedrete di seguito sono presenti...

Leggi tutto

Moleskine 125 » Quella falsa differenza tra Fumetto e Graphic Novel

30-08-2019 Hits:1194 Moleskine Conte di Cagliostro

Sottotitolo: Artibani e Recchioni avanti, dietro tutti quanti (Plazzi compreso) per piacere di Topolino. di Conte di Cagliostro Houston il fumettomondo ha un problema. Ci sono dei pazzi che vanno in giro spacciandosi per Francesco Artibani, Andrea Plazzi e Roberto Recchioni? O Artibani, Plazzi e Recchioni sono pazzi? Ricapitoliamo. Qualche giorno fa, il...

Leggi tutto

RECENSIONE CARTONATO DEADWOOD DICK "TRA IL TEXAS E L'INFERNO"

29-07-2019 Hits:1762 Critica d'Autore Lorenzo Barruscotto

    "Avete mai fatto caso che nella vita ogni tanto si incontra qualcuno che non va fatto in…alberare?” Ecco, quel qualcuno è Deadwood Dick. Mutuandola ed adattandola per i nostri scopi, la celeberrima frase pronunciata da un granitico Clint Eastwood in “Gran Torino” serve perfettamente a delineare il carattere del personaggio...

Leggi tutto

Moleskine 124 » Quando scappa un fumettosauro dallo zoo del fumettomondo

15-06-2019 Hits:1413 Moleskine Conte di Cagliostro

di Conte di Cagliostro Interrompiamo il silenzio di questa disgraziata rubrica su questo disgraziatissimo sito, perchè pare che sia scappato il fumettosauro dallo zoo del fumettomondo. Per sgombrare subito il campo da qualsiasi possibile dubbio, durante la nostra assenza dal vergare queste righe siamo diventati grandissimi estimatori del famigerato Sauro Pennacchioli...

Leggi tutto

Il Duce, la storia di Mussolini che la Panini non vi farà mai leggere...

15-06-2019 Hits:1710 Off Topic Super User

...Fumetto d'Autore ve la presenta corredata da un imprescindibile apparato critico. Dopo avere scoperchiato il caso della storia dedicata a Mussolini misteriosamente omessa dalla Panini, in nome della stessa libertà con cui M.M. Lupoi si riempe i profili social tutti i giorni, potete scoprire da soli se era da censurare...

Leggi tutto