Fumetto d'Autore ISSN: 2037-6650
Dal 2008 il Magazine della Nona Arte e dintorni - Vers. 3.0 - Direttore: Alessandro Bottero
A+ A A-

L'Editoriale » Stati Generali del Fumetto: ma allora conta chi dice le cose, non le cose che si dicono?

statigeneralidi Alessandro Bottero

Ebbene sì, mentre tutti sono trulleri e garruli a Narni, a dare il via alla stagione estivo-autunnale delle mostre mercato a fumetti 2010 con Narnia Fumetto, io torno a parlare sull’ormai famosissimo ed estenuante dibattito online sul giusto compenso agli autori/se c’è la crisi/se gli editori sono cattivi/se ce la potrò mai fare a pagarmi l’appartamento sulle Ramblas, solo facendo il fumettista. I cosiddetti Stati Generali degli autori del Fumetto.

E torno a parlarci perché adesso è arrivato anche Roberto Recchioni a esprimere la sua opinione a riguardo. Ora, a scanso di equivoci e fraintendimenti, io non sto rubando i suoi articoli sull’argomento, visto che di questa cosa qui su Fumetto d’Autore se ne parla da mesi, ma sto esponendo le mie riflessioni su quel che ha detto lui nel suo blog.

Si chiama “Riflettere ed esporre le proprie riflessioni dopo aver letto qualcosa di interessante”, per i meno attenti.

Comunque, detto questo, così da evitare spiacevoli accuse future, devo dire di essere piacevolmente sorpreso da cosa ha scritto Roberto Recchioni, nei primi due post che ha dedicato a questo tema (QUI e QUI).

È vero che tra me e lui permane la divergenza di opinioni circa la crisi del mercato. Per lui sostanzialmente la crisi è solo percepita, mentre a mio modo di vedere la crisi di vendite è reale, e complessivamente si vendono MENO fumetti di prima, ma questo è tema per un’altra discussione, e non l’affronto qui.

Il punto è che Roberto Recchioni ha detto esplicitamente che per lui questo incontro non ha senso, e, interpellato per partecipare direttamente a Lucca, alla Tavola Rotonda, se ne è tirato fuori.

La cosa mi fa piacere, perché una sostanziale inutilità della cosa, o se vogliamo una sua “ridondanza storica”, era stata detta da me in più di una occasione. Quindi trovarmi concorde con Recchioni - certo per un aspetto solo e pur con tutti i distinguo che sicuramente arriveranno - fa piacere.

Il discorso però è un altro: quando io ho detto certe cose il commento più carino è stato “pessimismo cosmico”, quando non era stato affatto suggerito tra le righe che io volessi squalificare volutamente l’incontro degli Stati Generali, per chissà quale perfidia di fondo.

Ora invece nessuno ha levato alti gli strali contro Roberto Recchioni, ma al contrario gli si viene incontro, si “comprende” la sua posizione, gli si dice bonariamente “ma certo che hai ragione, però …”

Allora mi chiedo: dove sono quelli che attaccavano senza se e senza ma gli articoli di Fumetto d’Autore (non qui, certo, ma su blogghe o forum) quando esternavamo la nostra posizione su gli Stati Generali del Fumetto?

Sono forse a Narni, a bersi una birretta, e a dire  “sìsìsìsìsìsì, hai ragione. La crisi non c’è. E oggi gli autori possono lavorare. E hai scritto cose tanto tanto giuste. Ah, e il tuo Dylan Dog è il migliore dai tempi di Sclavi. Appena ho tempo ne leggo uno”?

Allora è vero che anche nel fantastico, dorato, simpatico, amichevole mondo del fumetto non conta COSA si dice, ma CHI dice le cose?

Sapete una cosa? Lo sospettavo.

Ora lo so.

Magazine

Moleskine 125 » Quella falsa differenza tra Fumetto e Graphic Novel

30-08-2019 Hits:841 Moleskine Conte di Cagliostro

Sottotitolo: Artibani e Recchioni avanti, dietro tutti quanti (Plazzi compreso) per piacere di Topolino. di Conte di Cagliostro Houston il fumettomondo ha un problema. Ci sono dei pazzi che vanno in giro spacciandosi per Francesco Artibani, Andrea Plazzi e Roberto Recchioni? O Artibani, Plazzi e Recchioni sono pazzi? Ricapitoliamo. Qualche giorno fa, il...

Leggi tutto

RECENSIONE CARTONATO DEADWOOD DICK "TRA IL TEXAS E L'INFERNO"

29-07-2019 Hits:1373 Critica d'Autore Lorenzo Barruscotto

    "Avete mai fatto caso che nella vita ogni tanto si incontra qualcuno che non va fatto in…alberare?” Ecco, quel qualcuno è Deadwood Dick. Mutuandola ed adattandola per i nostri scopi, la celeberrima frase pronunciata da un granitico Clint Eastwood in “Gran Torino” serve perfettamente a delineare il carattere del personaggio...

Leggi tutto

Moleskine 124 » Quando scappa un fumettosauro dallo zoo del fumettomondo

15-06-2019 Hits:1045 Moleskine Conte di Cagliostro

di Conte di Cagliostro Interrompiamo il silenzio di questa disgraziata rubrica su questo disgraziatissimo sito, perchè pare che sia scappato il fumettosauro dallo zoo del fumettomondo. Per sgombrare subito il campo da qualsiasi possibile dubbio, durante la nostra assenza dal vergare queste righe siamo diventati grandissimi estimatori del famigerato Sauro Pennacchioli...

Leggi tutto

Il Duce, la storia di Mussolini che la Panini non vi farà mai leggere...

15-06-2019 Hits:1245 Off Topic Super User

...Fumetto d'Autore ve la presenta corredata da un imprescindibile apparato critico. Dopo avere scoperchiato il caso della storia dedicata a Mussolini misteriosamente omessa dalla Panini, in nome della stessa libertà con cui M.M. Lupoi si riempe i profili social tutti i giorni, potete scoprire da soli se era da censurare...

Leggi tutto

Rinaldo Traini, un ricordo tra luci e ombre

05-06-2019 Hits:1181 Autori e Anteprime Alessandro Bottero

di Alessandro Bottero Di sicuro per Rinaldo Traini, scomparso ieri, non assisteremo ad una beatificazione post mortem come è stato per Sergio Bonelli. Troppo divisiva la sua figura, e troppo ‘profondo’ l’impatto che ha avuto nella storia del fumetto italiano, profondo non nel senso positivo del termine, ma nel senso di...

Leggi tutto

L’Europa: grande assente dal fumetto italiano mainstream

29-05-2019 Hits:673 Critica d'Autore Alessandro Bottero

di Alessandro Bottero Alcuni giorni fa si sono svolte le elezioni europee. Mi ricordo che anni e anni fa, le prime volte che si votava per il Parlamento Europeo ci si rideva su. Non si capiva a cosa servisse. Poi progressivamente ci si è resi conto (chi VUOLE rendersene conto, ovvio)...

Leggi tutto

Casa Cagliostro a Lucca 2018: Chi, Cosa, Dove, Quando, Perché

25-10-2018 Hits:4006 Critica d'Autore Redazione

Di Alessandro Bottero Anche per il 2018 Lucca vedrà nei giorni di Lucca Comics & Games l’evento Casa Cagliostro, cinque giorni Autonomi & #EscLUSive nel centro della città. Chi Casa Cagliostro non fa parte di Lucca Comics. È uno spazio autonomo, indipendente, autogestito (termine che fa molto anni ’70 e che...

Leggi tutto