Fumetto d'Autore ISSN: 2037-6650
Dal 2008 il Magazine della Nona Arte e dintorni - Vers. 3.0 - Direttore: Alessandro Bottero

Editoriali

L'Editoriale - Nel Fumettomondo mai parlare male degli amichetti

17-06-2020 Hits:468 Editoriali Alessandro Bottero

di Alessandro Bottero Potremmo stare tutto il giorno a fare battute sui critici e sugli amici, ma non voglio farvi perdere tempo, per cui arrivo subito al punto. Qualche settimana fa il corpaccione del fumettomondo ha sussultato per le affermazioni di Alessandro Di Nocera, di professione professore di liceo e a tempo perso giornalista della Repubblica sede di Napoli con spazio sulla pagina della cultura dell’edizione di quel giornale per argomenti dedicati ai fumetti e a tempo sempre perso critico di fumetti, presenza cospicua sui social, amico di Roberto Recchioni e parte del salotto buono del fumetto italiano, secondo cui un critico se viene invitato a una prima del film di un amico o riceve un volume a fumetti di un amico se il film e brutto o il fumetto è brutto non ne deve parlare e deve lasciare il compito a qualcun altro. Se invece il...

Ultime Notizie

Roberto Riccio e Comics X Africa: dopo il massacro mediatico arriva l'archiviazione del tribunale

17-07-2019 Hits:1632 Dal Mondo Super User

E come al solito, Fumetto d'Autore vi da le notizie che gli altri tacciono. Eppure ci ricordiamo bene le edizioni di Comics X Africa a Telese Terme dove tantissimi fumettomondisti erano grandissimi amici di Roberto Riccio... dagli Avvocati Angelo Riccio ed Antonio Leone riceviamo e pubblichiamo DOPO 24 PUNTATE, MILIONI DI...

La Panini censura Mussolini (e Paperon de Paperoni)?

12-06-2019 Hits:2329 Fumetti Super User

Pare che il sonno dei fan italiani più duri e puri dei comics americani sia stato turbato da una omissione dell'editore Panini. Infatti sembra che ai fan più attenti non sia sfuggito il fatto che il volume "Le grandi storie di guerra", che a detta dell'editore modenese, dovrebbe contenere l'integrale...

A+ A A-

La polemica "Camerata Corto": la Rizzoli Lizard e Corto Maltese rispondo

camerata_corto[18/01/2011] » La casa editrice: «Qualche anno fa abbiamo visto lo striscione di Corto Maltese appeso sul palco del grande concerto del primo maggio in Piazza San Giovanni a Roma». Il marinaio: «...So solamente che ho un'antipatia innata per i censori, i probiviri...»

Ieri, sul blog ufficiale, è intervenuta anche la casa editrice Rizzoli-Lizard, a proposito della polemica sollevata dall'incontro intitolato "Camerata Corto", svoltosi venerdi sera a Casa Pound a Roma. Ecco cosa dice l'editore che detiene per l'Italia i diritti esclusivi del famoso personaggio creato da Hugo Pratt:

Qualcuno si sta chiedendo se è legittimo attribuire a un personaggio dei fumetti un colore politico o qualsivoglia assonanza a qualche ideologia o corrente di pensiero.
Qualche anno fa abbiamo visto lo striscione di Corto Maltese appeso sul palco del grande concerto del primo maggio in Piazza San Giovanni a Roma. Oggi (o meglio un paio di giorni fa) leggiamo sul Corriere della Sera che adesso Corto si tinge di nero. Casa Pound, un'ormai storico centro dell'estrema destra romana, titola un dibattito "Camerata Corto Maltese".

La dichiarazione dell'editore in sostanza sembra archiviare la vicenda, restituendo ancora una volta, la dimensione popolare di Corto Maltese, ritrovato dove meno se lo sarebbe aspettato anche la figlia di Pratt, Silvina, che domenica al Corriere della Sera aveva dichiarato dalla Francia, dove risiede, che, se avesse potuto, si sarebbe «senza dubbio alcuno opposta radicalmente» all’utilizzo dell’immagine di Corto Maltese nel manifesto con cui i ragazzi di CasaPound.

In rete, intanto il dibattito continua e sembra che la prova provata dell'errato accostamento del termine "camerata" a Corto Maltese sia questa vignetta, tratta dall'onirica avventura del marinaio intolata "Favola di Venezia", in cui il personaggio creato da Hugo Pratt da un calcio ad un uomo in orbace. La vignetta ve la avevamo proposta (praticamente per primi) anche noi di Fumetto d'Autore in quanto allegata alla lettera di Guido Fuga, storico collaboratore e amico di Pratt, aveva inviato ai giornali senza vedersela pubblicare e che noi avevamo invece pubblicato integralmente, insieme alla risposta di Casa Pound.

corto1

Insomma, se questa è la prova definitiva che chiuderebbe la polemica, si potrebbe anche concludere che Corto sia stato libero di sognare di dare un calcio negli zebedei ad un fascista (Favola di Venezia, come detto è una storia onirica), ma che un lettore non sia libero di sognare di immedesimarsi in Corto Maltese a secondo della sua inclinazione politica.

In "La casa dorata di samarcanda" Corto parla nel sogno con se stesso:

"Corto, sei accusato di non avere avuto l'impegno cattolico verso la famiglia nè quello comunista verso la società, come te la caverai?"

"Non te lo dirò questa sera. Eppoi sei un pacco di noia. Ti lascio con la tua curiosità.."

E cosa ne penserebbe dunque Corto Maltese di questa polemica che vede i sacerdoti prattiani impegnati a negare un qualsiasi possibile immedesimazione nel marinaio da parte di una certa destra?

Siamo andati allora a intervistarlo tra le sua pagine, e Corto Maltese così ci ha risposto:


corto-maltese-risponde


Infine, ma Pratt e Pound erano così lontani?

In un'intervista a Vincenzo Mollica sarà lo stesso disegnatore scomparso nel 1995 a chiarire che quello dell'arte è un terreno a sé stante: «Il fatto che io sia un libertario, e spero che questo traspaia dalle mie storie, non m'impedisce di leggere Kipling. Ci sono molti che dicono che non leggeranno mai Ezra Pound perché era fascista e perché non appartiene a quella cultura che tendenzialmente è marxista e leninista; non credo che Ezra Pound debba per forza essere identificato...». E la sua memoria correva dritta ai vecchi ricordi del poeta americano, che il giovane Hugo incontrava nelle calli della loro Venezia: «Una volta mi ha guardato, fisso, a lungo, si è fermato, poi ha fatto un segno. Come per dire: "Ci conosciamo"...» (tratto da un articolo di Luciano Lanna pubblicato su Il Secolo d'Italia del 15 gennaio).

Ps: il lettore ci perdonerà se non citiamo la storia da cui è tratta l'ultima vignetta di Corto che vi abbiamo presentato, ma non vorremmo rubare il mestiere ai sacerdoti prattiani tanto attivi in queste ore di polemica attorno alla vicenda. Se li spogliamo anche della loro filologia, che gli rimane?

Magazine

INTERVISTA ESCLUSIVA CON MORENO BURATTINI su "Zagor - Darkwood Novels"

26-07-2020 Hits:766 Critica d'Autore Lorenzo Barruscotto

   Ritratto ad opera di Lorenzo Barruscotto, autografato dallo stesso Burattini.     Buongiorno e grazie per il suo tempo. Facciamo quattro chiacchiere sulla nuova miniserie di Zagor “Darkwood Novels”.   - Nel primo volume viene presentata ai lettori questa nuova iniziativa editoriale targata Spirito con la Scure anche con dotte citazioni e riferimenti ai Dime Novels...

Leggi tutto

L'Intervista - Kirby Academy, a Cassino un punto di riferimento unico per chi vuole fare fumetti

17-01-2020 Hits:669 Autori e Anteprime Super User

A cura della redazione L'Associazione Culturale Cagliostro E-Press, ha 15 anni alle spalle di meritoria attività di scountng di nuovi talenti e diffusione del media fumetto sul territorio nazionale: la storia dell'Associazione, sempre presente alle principali fiere di settore, racconta di più di 150 volumi pubblicati in questi tre lustri e...

Leggi tutto

Saggio e analisi di "TESLA AND THE SECRET LODGE"

17-12-2019 Hits:2534 Critica d'Autore Lorenzo Barruscotto

 La cover variant (a sinistra) e quella ufficiale (a destra)   Ucronia. Cosa significa questa parola? Con tale termine viene indicato un genere di narrativa fantastica basato sulla premessa che la storia del mondo abbia seguito un corso alternativo a quello reale. Deriva dal greco e significa letteralmente “nessun tempo”, analogamente a come...

Leggi tutto

Intervista con OSKAR su ZAGOR

17-12-2019 Hits:2650 Critica d'Autore Lorenzo Barruscotto

    Facciamo quattro chiacchiere in merito al volume “L'eroe di Darkwood”, il sesto e conclusivo della mini serie “Zagor – Le Origini” che ha visto Oskar, nome d'arte di Oscar Scalco, classe 1971, disegnatore con all'attivo numerosi traguardi prestigiosi, impegnato ai disegni sui testi di Moreno Burattini. Le sue due opere che vedrete di seguito sono presenti...

Leggi tutto

Moleskine 125 » Quella falsa differenza tra Fumetto e Graphic Novel

30-08-2019 Hits:2218 Moleskine Conte di Cagliostro

Sottotitolo: Artibani e Recchioni avanti, dietro tutti quanti (Plazzi compreso) per piacere di Topolino. di Conte di Cagliostro Houston il fumettomondo ha un problema. Ci sono dei pazzi che vanno in giro spacciandosi per Francesco Artibani, Andrea Plazzi e Roberto Recchioni? O Artibani, Plazzi e Recchioni sono pazzi? Ricapitoliamo. Qualche giorno fa, il...

Leggi tutto

RECENSIONE CARTONATO DEADWOOD DICK "TRA IL TEXAS E L'INFERNO"

29-07-2019 Hits:2665 Critica d'Autore Lorenzo Barruscotto

    "Avete mai fatto caso che nella vita ogni tanto si incontra qualcuno che non va fatto in…alberare?” Ecco, quel qualcuno è Deadwood Dick. Mutuandola ed adattandola per i nostri scopi, la celeberrima frase pronunciata da un granitico Clint Eastwood in “Gran Torino” serve perfettamente a delineare il carattere del personaggio...

Leggi tutto

Moleskine 124 » Quando scappa un fumettosauro dallo zoo del fumettomondo

15-06-2019 Hits:1881 Moleskine Conte di Cagliostro

di Conte di Cagliostro Interrompiamo il silenzio di questa disgraziata rubrica su questo disgraziatissimo sito, perchè pare che sia scappato il fumettosauro dallo zoo del fumettomondo. Per sgombrare subito il campo da qualsiasi possibile dubbio, durante la nostra assenza dal vergare queste righe siamo diventati grandissimi estimatori del famigerato Sauro Pennacchioli...

Leggi tutto